Zucchero o miele? Come dolcificare durante la dieta

In una dieta dimagrante è spesso consigliato di limitare, o addirittura di eliminare l’apporto degli zuccheri, in quanto si tratta di nutrienti colpevoli di aumentare il numero delle calorie introdotte nell’organismo e quindi di provocare l’aumento del peso. Non addolcire gli alimenti può però rivelarsi controproducente per le persone che amano i sapori dolci e che da sempre sono abituate a consumare le bevande calde con lo zucchero, oppure a gustare dei dessert dopo i pasti. Ricordiamoci, infatti, che la dieta dimagrante deve tenere conto della predisposizione delle persone verso gli alimenti, non assecondandole in toto, ma proponendosi di eliminare gradualmente le abitudini errate per comporre una dieta sana, equilibrata e leggera.

miele-

Molte persone tolgono radicalmente gli zuccheri dalla dieta, ma soffrono di malinconia e di malumore, mettendo così a repentaglio la buona riuscita della dieta. E’ quindi preferibile attuare una riduzione parziale degli zuccheri e preferire forme di addolcitori più naturali e positive, per rendere la dieta meno restrittiva e per portarla avanti con più serenità.

Un tempo lo zucchero bianco veniva demonizzato dai nutrizionisti e dai medici dietologi, ma la comunità scientifica lo sta pian piano rivalutando, soprattutto in funzione della presenza di un ormone, il peptide 1 simil-glaucone, che aiuterebbe a migliorare il senso di sazietà. Non si parla, in questo caso, di qualità, ma di quantità, in quanto lo zucchero bianco raffinato si rivela poco salubre se viene consumato in alte dosi, ma in porzioni molto limitate può essere accettato dall’organismo e non contribuisce a decretare, da solo, l’aumento del peso corporeo. Si tratta però pur sempre di un alimento raffinato, che non aggiunge beneficio all’organismo e che apporta elevate calorie. Quali sono, quindi, le alternative allo zucchero bianco?

La risposta può essere ricercata nello zucchero grezzo di canna, che non è la versione leggermente colorata, quella delle bustine del bar per intenderci, anch’esso bianco ma coperto di melassa, ma quello veramente grezzo, dal sapore simile al caramello, che si acquista in erboristeria, nei negozi bio e in alcuni supermercati ben forniti. Questo zucchero grezzo può essere impiegato con fiducia nella dieta dimagrante, sempre in dosi controllate, in quanto è in grado di dolcificare i cibi e le bevande in modo decisamente naturale.

Al contempo, la dieta dimagrante può affidarsi al miele, un alimento benefico che aiuta anche a migliorare le condizioni globali dell’organismo grazie alla presenza di vitamine e di tanti sali minerali preziosi. Impiegare il miele si rivela quindi essere la migliore alternativa naturale per dolcificare gli alimenti, e merita di essere valutato sia in fase di dieta dimagrante che nell’alimentazione naturale di tutti i giorni.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 9 Media: 4.6]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM