Ecco come dimagrire con il latte d’asina

Conoscere il cibo e le proprietà dei più comuni alimenti agevola notevolmente il percorso di dimagrimento. In questo senso, il latte d’asina si presenta come un’ottima alternativa al latte vaccino perché attiva il metabolismo, impedisce l’accumulo di grasso e favorisce la perdita di peso.

Il potere dimagrante del latte d’asina- foto ilsanoquotidiano.com

Il latte d’asina contiene molte vitamine (vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina C e vitamina D), minerali (calcio, potassio, fosforo, magnesio, ferro e zinco) e pochi grassi. È possibile paragonare il suo apporto calorico a quello del latte vaccino ma con parecchi grassi in meno (circa 70 cal/100 g).

Secondo una ricerca dell’Università di Napoli, presentata all´ultimo European Congress on Obesity (Eco 2011), il potere snellente del latte di asina andrebbe ricercato proprio nella quantità ridotta di grassi caratterizzati dai polinsaturi degli acidi grassi essenziali Omega 3, acceleratori metabolici che favoriscono la perdita di peso in concomitanza a uno stile di vita sano e un regime alimentare equilibrato.

Gli scienziati hanno diviso i ratti in due gruppi e li hanno nutriti rispettivamente con latte d’asina e latte di mucca, in aggiunga alla loro solita alimentazione: ma mentre quelli che hanno bevuto latte di mucca sono arrivati a pesare più dei ratti normali, quelli nutriti con il latte d’asina sono risultati più magri della media.

Lo studio italiano ha evidenziato come i livelli di grasso nel sangue e la presenza di altri grassi dannosi per arterie e cuore erano inferiori e i mitocondri che alimentano le cellule riuscivano a convertire il cibo in energia a un ritmo più veloce nei ratti alimentati con latte d’asina.

Ovviamente il latte d’asina presenta controindicazioni in caso di intolleranza al lattosio e glicemia, mentre risulta ideale per i soggetti allergici alle proteine del latte di mucca. Più che assomigliare al latte di vaccino, il latte d’asina risulta simile al latte materno. È per questo che viene ben tollerato anche dai neonati e dagli allergici alle proteine del latte vaccino.

L’unico deterrente al consumo di latte d’asina è il suo reperimento alquanto difficoltoso. Oggi a bevanda non si trova facilmente nei supermercati.

 

 

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 23 Media: 4]

Myriam

Informazioni sull'autore
Laureata in Informazione e sistemi editoriali, appassionata di regimi alimentari e animata dalla voglia di trovare la ricetta perfetta per uno stile di vita sano.
Tutti i post di Myriam