Come svegliarsi con la pancia più piatta

Svegliarsi con la pancia più piatta può essere molto più facile di quello che si pensa. Tutto quello che bisogna fare è mettere in pratica alcune buone abitudini e verificare personalmente i risultati!

Come svegliarsi con la pancia più piatta- foto dilei.it

Ebbene svegliarsi con la pancia più piatta può fare davvero la differenza in termini di salute e benessere psicologico: la bilancia segna un peso inferiore e il risultato raggiunto fornisce un senso di gratificazione. Scopriamo come!

Limitare il consumo di yogurt

È necessario evitare di consumarlo a cena se si vuole sgonfiare l’addome, nonostante le sue proprietà nutritive. Perché? Lo yogurt in commercio contiene grandi quantità di zuccheri aggiunti e lattosio che rendono difficile la digestione e possono provocare acidità e gonfiore di stomaco.

Otto minuti di ginnastica

Qualche minuto di attività fisica prima di andare a letto può aiutare a risvegliarsi con la pancia più piatta e favorire una perdita di peso.

Doccia fredda

Fare una doccia fredda prima di andare a letto migliora la circolazione, abbassa la temperatura corporea, stimola il tessuto adiposo bruno che serve a innalzare la temperatura del corpo e aiuta a bruciare più calorie.

Colazione

Cominciare la giornata con una buona colazione è fondamentale per stimolare l’intestino e renderlo meno gonfio.

No ai cibi etnici

Le spezie, i condimenti e metodi di cottura diversi possono far sentire gonfi.

Evitate la gomma da masticare senza zucchero

Il chewing-gum senza zucchero contengono il sorbitolo, un alcol dello zucchero utilizzato per dolcificarli che viene digerito molto lentamente e per questo crea problemi quali fermentazione batterica, gonfiore e

No alle barrette ai cereali

I perfetti “tappabuchi” contengono lattosio e fiocchi di soia che possono rispettivamente provocare gonfiore e stimolare la formazione di gas intestinali.

Frullati homemade

Queste bevande fatte in casa non contengono molte calorie e un ridotto complesso di nutrienti come quelli confezionati e industriali. È possibile creare la bevanda dimagrante con combinazioni sempre diverse: frutta, spinaci, semi, latte di mandorle e altro.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 30 Media: 4.4]

Myriam

Informazioni sull'autore
Laureata in Informazione e sistemi editoriali, appassionata di regimi alimentari e animata dalla voglia di trovare la ricetta perfetta per uno stile di vita sano.
Tutti i post di Myriam