Home Dimagrire Dieta Adamski – menu settimanale: recensioni, ricette e opinioni

Dieta Adamski – menu settimanale: recensioni, ricette e opinioni

La dieta Adamski è un metodo di dimagrimento che si basa sulla convinzione che alcune combinazioni alimentari possano migliorare la digestione e la perdita di peso. Ma come funziona la dieta Adamski?

Metodo adamski dieta- foto notizie.it

In principio si è parlato di dieta Adamski grazie al libro di Frank Laporte Adamski, il naturopata che ha ideato le combinazioni tra i cibi utili a promuovere la scomparsa di disturbi legati alla cattiva digestione e la perdita di peso.

Secondo l’ideatore della dieta Adamski , infatti, gonfiore e pesantezza, stitichezza, reflusso, dolori articolari e insonnia sarebbero dipesi proprio da una difficile digestione legata a un’errata combinazione di cibi.

Regole base della dieta Adamski

La dieta per sgonfiarsi- foto breathingdeeply.com

Adamski parte dal presupposto che un organismo sano è un organismo con un intestino pulito e in salute. Aiutare la funzionalità intestinale diventa così la chiave di notevoli benefici e un dimagrimento intelligente.

Ovviamente per beneficiare di un tale principio è necessario conoscere i tempi di digestione di tutti i cibi e imparare a combinarli allo scopo di assumerli correttamente all’interno dei menu quotidiani.

La dieta Adamski suddivide gli alimenti in tre grandi categorie: cibi veloci-acidi, cibi neutri e cibi lenti-non acidi.

Va da sé che acido e non acido si riferiscono alla velocità con cui il sistema gastrointestinale è capace di digerire il cibo mentre neutro si riferisce alla capacità dei cibi di accelerare il processo digestivo di entrambe le categorie.

Cibi veloci-acidi

  • Frutta
  • Frutta disidratata e frutta candita
  • Miele
  • Peperoncino
  • Peperoni
  • Pomodori
  • Yogurt

Cibi lenti-non acidi

  • Carboidrati
  • Carne
  • Latticini
  • Pane
  • Pasta
  • Pesce
  • Verdura

Cibi neutri

  • Aceto
  • Aglio
  • Basilico
  • Birra
  • Caffè
  • Capperi
  • Cioccolato fondente
  • Cipolla
  • Latte vaccino
  • Melanzane
  • Olio
  • Pepe
  • Prezzemolo
  • Scalogno
  • Vino rosso
  • Zucchero

Dieta Adamski: cosa mangiare

Latte e cereali- foto de-gustare.it

L’idea di fondo della dieta Adamski è quella di non mescolare alimenti lenti con alimenti veloci e rieducare il corpo allo scopo di alleggerire il processo digestivo e dimagrire velocemente.

Quello che bisogna sapere su come perdere peso velocemente è che il metodo Adamski dieta non esclude nessun tipo di alimento, ma tende a non associare i cibi lenti con i cibi veloci per non ostacolare la digestione e rischiare che si protragga per ore creando una certa fermentazione.

Il connubio latte e caffè e il binomio pane e marmellata, quindi, devono lasciare spazio a yogurt e miele oppure pane e crema di nocciole così come il condimento a base di limone che accompagna carne e pesce dovrebbe essere sostituito con olio extravergine a crudo.

La dieta Adamski consiglia di mangiare una grande quantità di fibre per agevolare la corretta regolarità intestinale: largo a frutta fresca di stagione da consumare dopo le 12 e prima delle 17 per evitare problemi digestivi.

Dieta Adamski: esempio menu settimanale

Dieta Adamski: menu settimanale- foto perdipesoconme.com

I principi indicati da Frank Laporte Adamski permettono di dar vita a un esempio di dieta Adamski, uno schema settimanale puramente esemplificativo. Come dimagrire velocemente?

Lunedi

  • Colazione – Un paio di fette di pane con burro di nocciole e una tazza di tè.
  • Pranzo – Un piatto di pasta al pesto.
  • Spuntino – Una macedonia di frutta fresca (prima delle 17.00).
  • Cena – Una porzione di pesce con verdure.

Martedì

  • Colazione – Un vasetto di yogurt e miele.
  • Pranzo – Un piatto di riso in bianco.
  • Spuntino – Una porzione di frutta fresca (prima delle ore 17).
  • Cena – Una fetta di carne bianca con verdure.

Mercoledì

  • Colazione – Un paio di fette di pane e burro.
  • Pranzo – Due uova con verdure.
  • Spuntino – Una macedonia di frutta fresca (prima delle ore 17).
  • Cena – Una porzione di legumi con verdure e pane.

Giovedì

  • Colazione – Una tazza di latte e corn-flakes.
  • Pranzo – Un piatto di pasta alla carbonara.
  • Spuntino – Una porzione di frutta fresca (prima delle ore 17).
  • Cena – Un pezzo di formaggio con verdure e pane.

Venerdì

  • Colazione – Due fette di pane con burro di nocciole e thè.
  • Pranzo – Una porzione di pesce al forno con verdure.
  • Spuntino – Una ciotolina di frutta fresca (prima delle ore 17).
  • Cena – Un piatto di pasta e ceci.

Sabato

  • Colazione – Un vasetto di yogurt e miele.
  • Pranzo – Un piatto di risotto con zucchine.
  • Spuntino – Una porzione di frutta fresca (prima delle ore 17).
  • Cena – Una pizza bianca con formaggio e verdure.

Domenica

  • Colazione – Una tazza di latte e corn-flakes.
  • Pranzo – Una porzione di spezzatino con verdure.
  • Spuntino – Una porzione di frutta fresca (prima delle ore 17).
  • Cena – Un’insalata con verdure di stagione, formaggio e noci.

Dieta Adamski: recensioni e opinioni

Dieta Adamski: opinioni- foto tutteledietedelmondo.it

La dieta Adamski offre tregua al tratto digestivo regolando il regime alimentare e scegliendo l’ordine corretto degli alimenti.

Le recensioni e le opinioni degli esperti di settore parlano di un metodo più che di una vera e propria dieta, un sistema di rieducazione che non segue il principio di calcolo calorico e privazioni per gestire una dieta per sgonfiare la pancia e dimagrire velocemente.

Le persone che hanno già messo appunto la dieta Adamski ammettono di aver raccolto i primi risultati in soli circa 3 o 4 giorni.

La Adamski dieta però non è indicata per tutte le persone che soffrono di intolleranza a latte e latticini, salvo la loro totale esclusione.

C’è da dire però che il metodo Adamski  dieta costruisce un regime ipocalorico con combinazioni alimentari non sempre facili da rispettare.

Tecniche manuali

Il metodo Adamski non comprende solo la dieta ma vi associa anche alcune tecniche manuali che migliorano la digestione, l’assorbimento dei nutrienti e l’eliminazione di scorie e tossine.

Si tratta di diverse tecniche manuali, riflessologia sull’addome e aromaterapia che favoriscono il distaccamento del deposito di tossine e detriti e il rilassamento del tratto digestivo.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 23 Media: 2,8]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.