Home Dimagrire Come dimagrire con la dieta della centrifuga

Come dimagrire con la dieta della centrifuga

Hai mai sentito parlare della dieta della centrifuga? Ebbene si tratta di un programma alimentare che promette di disintossicare il corpo e perdere liquidi in eccesso in solo cinque giorni di frutta e verdura. Scopriamola meglio!

Centrifughe frutta e verdura- foto alimentipedia.it

Megan Roosevelt, autrice e nutrizionista, ha ideato la dieta della centrifuga partendo dalla ricerca di un sostituto del caffè come la bevanda per eccellenza che placa l’annebbiamento mentale.

Frutta, verdura, succhi, frullati e centrifugati dimagranti si sono rivelati ottime soluzioni per ottenere energia senza sentire un certo affaticamento.

La dieta della centrifuga non è altro che un programma alimentare a base di frullati, centrifughe di frutta e verdura e pasti vegetali intento a purificare l’organismo e riattivare l’organismo.

È sufficiente seguire la dieta della centrifuga per 5 giorni per iniziare a ottimizzare i sacrifici a tavola e gli sforzi fisici.

Come funziona la dieta della centrifuga

Tutto quello che bisogna fare per seguire la dieta della centrifuga in un periodo ristretto è assicurare un menu composto da un centrifugato a colazione e a metà giornata, un frullato a pranzo, un centrifugato a merende e un piatto a base vegetale a cena.

I 5 giorni della dieta della centrifuga promettono di restituire più energia, migliorare l’attività intestinale, ridurre l’accumulo di liquidi e stimolare la perdita di peso.

Esempio menu dieta della centrifuga

Il libro della Roosevelt propone 100 ricette per costruire una dieta completa ed efficace, ma per comprendere al meglio le dinamiche di questo metodo alimentare è possibile studiare qualche centrifuga.

Centrifugato di barbabietola

Il caffè può essere sostituito con un centrifugato di barbabietola preparato con cinque tazze di lattuga romana, un cetriolo, una mela verde senza torsolo, una barbabietola e un limone.

Lo zucchero naturale degli ingredienti del centrifugato fornisce una buona dose di energia mentre la percentuale di vitamina C e minerali aiuta a sostenere la routine quotidiana.

Centrifugato di ananas e melone

Il centrifugato a base di cinque tazze di lattuga, due tazze di melone cantalupo, un lime e mezza tazza di ananas può essere definito un rimedio anti tristezza. Perché?

Il melone e l’ananas contengono nutrienti che proteggono la pelle, migliorano la vista e rinforzano il sistema immunitario e l’acqua idrata adeguatamente l’organismo.

Centrifugato di mirtilli e kiwi

Preparare un centrifugato con cinque tazze di lattuga romana, due kiwi, una tazza di mirtilli, un cetriolo, un limone e un pezzo di zenzero fresco può donare una sferzata di energia e influire positivamente sull’organismo.

La vitamina C presente nel kiwi genera un’azione antiossidante e immunostimolante, gli antiossidanti dei frutti rossi stimolano la funzione cognitiva e le proprietà dello zenzero migliorano la circolazione sanguigna e promuovo la salute dello stomaco.

Centrifugato di spinaci

Gli spinaci possono essere considerati super alimenti in grado di fornire una dose massiccia di ferro e una sferzata di energia.

In questo caso il centrifugato di spinaci deve essere realizzato con cinque tazze di spinaci, due cetrioli, una mela senza torsolo e un lime.

Centrifugato di anguria e cavolo cappuccio

Può sembrare strano l’abbinamento tra anguria e cavolo cappuccio, ma questo centrifugato promette di idratare il corpo, stimolare le capacità mentali e fornire tutti i micronutrienti necessari a una sferzata energetica.

Tutto quello che bisogna fare è centrifugare una tazza di lattuga romana, una tazza di cavolo cappuccio, una tazza di anguria, un cetriolo, mezza mela verde senza torsolo, un limone, mezza tazza di acqua e mezza tazza di ghiaccio.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 1]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.