Home Dimagrire Food age: come dimagrire in base all’età

Food age: come dimagrire in base all’età

Le ultime tendenze in fatto di percorso di dimagrimenti assicurano che mangiare i cibi giusti in base all’età può aiutare a dimagrire. Scopriamo insieme i segreti del food age!

Food age- foto

Il fatto di ingrassare con facilità può essere collegato al consumo di cibi sbagliati che non permettono un funzionamento del corpo corretto, favorendo così l’accumulo di peso corporeo.

Tutto quello che bisogna fare è includere i cosiddetti food age, vale a dire i cibi giusti per il periodo della vita in cui ci si trova.

Principi del Food age

L’idea di base del food age è quella di costruire una dieta alimentare che esclude i cibi non adatti alla fascia di età in cui ci si trova e include tutti quei cibi che evitano l’accumulo di grasso.

Non resta che scoprire come funziona il food age e iniziare a dimagrire mangiando in modo sano e variegato!

Sotto i 20 anni

Essere sotto i 20 anni significa nutrirsi in modo equilibrato e non tralasciare alcun nutriente essenziale per la crescita.

In questo caso è opportuno non intraprendere diete estreme quali quelle con pochi carboidrati o vegane e intraprendere un regime alimentare ricco di calcio, magnesio e acidi grassi Omega 3 per favorire la salute delle ossa e promuovere la produzione di ormoni.

Dai 20 ai 25 anni

Superata la soglia dei 20, invece, sarebbe bene cominciare a stare attenti alla dieta per evitare conseguenze. Largo allora a verdura a foglia verde, insalata, pesce, lenticchie e semi di girasole per sentirsi in forma smagliante.

Dai 25 ai 30 anni

L’età che va dai 25 ai 30 anni è quella in cui si cambiano i ritmi e si sperimentano le dinamiche del mondo del lavoro.

Le preoccupazioni possono essere arginate costruendo un’alimentazione ricca di magnesio e potassio a base di fagioli, avocado, cereali integrali e cioccolato amaro. È preferibile evitare zucchero e caffè in modo da evitare il consumo delle riserve energetiche!

Dai 30 ai 40 anni

Il superamento della soglia dei 30 anni è il momento in cui la donna inizia a pensare a una gravidanza, un desiderio che implica un cambio dell’alimentazione: via libera a spinaci, fagioli, asparagi e agrumi ricchi di acido folico.

Dai 40 ai 50 anni

A partire dai 40 anni in poi, il corpo inizia a subire le prime batture d’arresto e per questo necessita di un’alimentazione ricca di antiossidanti.

Merluzzo, salmone, sardine, manzo, nocciole, verdura e frutta possono rappresentare fonti inestimabili di antiossidanti.

Menopausa

La fase della menopausa registra una serie di cambiamenti che possono essere minimizzati attraverso l’alimentazione. Via libera a ceci, sesamo e semi di lino che contengono fitoestrogeni naturali.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 2]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.