Home Dimagrire Quando pesarsi? Come dimagrire senza stress?

Quando pesarsi? Come dimagrire senza stress?

Nella dieta constatare i risultati degli sforzi fatti a tavola e in palestra rappresenta una parte importante e la bilancia offre la possibilità di tenere sotto controllo il peso. Ma quando pesarsi? Come dimagrire senza stress?

Pesarsi sulla bilancia- foto fittracblog.com

Molto spesso l’impazienza di raggiungere i risultati sperati spinge a pesarsi ogni giorno con costanza. Ma è sbagliato pesarsi tutti i giorni.

La bilancia misura il peso corporeo e viene utilizzata come strumento per controllare che rimanga costante oppure che diminuisca.

I potenziali problemi nell’uso della bilancia nascono dal fatto che il dimagrimento vero e proprio si concretizza nell’arco di settimane e non di giorni.

È impossibile costruire un equilibrio alimentare in una sola giornata ma su una settimana e per questo pesarsi tutti i giorni non ha senso e potrebbe rivelarsi addirittura controproducente.

Il peso corporeo può variare anche di un chilo nell’arco della settimana, specialmente perché c’è un aumento di peso durante il ciclo.

L’ossessione di tenere sotto controllo il peso potrebbe rivelarsi deleterio per i buoni propositi e causare l’abbandono della dieta.

Dieta: quando pesarsi?

Il modo migliore per dimagrire senza stress e senza compromettere le motivazioni che hanno spinto a seguire la dieta è controllare il peso nel modo giusto.

Le oscillazioni di peso giornaliere e settimanali possono dipendere da fattori non coerenti e non strettamente inerenti alla dieta o alle calorie assunte. Un esempio? La ritenzione idrica.

È sufficiente tenere ben a mente che il calo reale della massa grassa riserva tempi di misurazione lunghi, impossibili da registrare quotidianamente.

Quando pesarsi? Questo significa che per tenere sotto controllo il peso corporeo occorre salire sulla bilancia ogni 15 giorni o una volta al mese.

Non bisogna scoraggiarsi neppure quando il calo del peso è marginale perché i risultati della dieta possono arrivare un po’ più lentamente rispetto al previsto. Non significa che il percorso dimagrante non stia funzionando!

Perdita di motivazione

C’è da dire che pesarsi ogni giorno sulla bilancia non influenza materialmente il percorso di dimagrimento, ma riserva effetti sulla componente motivazionale e sull’approccio alla dieta.

La delusione derivata dal numero sulla bilancia potrebbe scoraggiare a tal punto da far gettare la spugna e far ritornare alla cattive abitudini.

È per questo che occorre diminuire progressivamente il numero di volte in cui si sale sulla bilancia e non lasciarsi tentare dalla mania del controllo.

Curva del peso affidabile

Va da sé che è essenziale registrare una curva del peso affidabile. Come fare? Per avere un termine di paragone è sufficiente pesarsi a digiuno, sempre sulla stessa bilancia e sempre lo stesso giorno della settimana.

Prima di salire sulla bilancia occorre togliersi i vestiti e pesarsi in intimo. Perché? Basta pesarsi con l’asciugamano o con il pigiama per capire la differenza.

Peso forma

Quanto dovrei pesare? Il peso forma non corrisponde al peso estetico, vale a dire lo standard di successo, magrezza e bellezza che rappresenta il 15% del peso ideale.

È essenziale ricordarsi che il peso forma è un peso che può essere ragionevolmente raggiunto e mantenuto per garantirsi un ottimo stato di salute e ridurre i rischi legati a sovrappeso, obesità e sedentarietà.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 3 Media: 3,7]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.