Segreti per controllare le calorie

Può sembrare un paradosso, ma molte persone, nonostante seguano una dieta ingrassano o comunque stentano a dimagrire.

Dimagrire- foto pxhere.com

La colpa è delle calorie assunte distrattamente: troppo olio nell’insalata, una porzione di pasta un po’ generosa, qualche cucchiaino di zucchero in più nelle bevande. È vero, piccoli peccati, ma che, svista dopo svista, hanno il loro peso.

Per aiutarti a risparmiare calorie basta adottare semplici segreti.

Il primo passo è saper scegliere metodi di cottura light: vapore, griglia a pentola antiaderente restano i migliori alleati della linea. I cibi conservano il loro sapore e le loro proprietà nutrizionali, permettendo di ridurre drasticamente l’uso dei condimenti come olio e burro.

La carne può essere insaporita con il vino, ma attenzione a non esagerare con le dosi, con la scusa che tanto evapora. Ad evaporare è l’alcol! Le calorie restano e sono circa 70 per 100 ml di vino bianco.

L’olio extra-vergine d’oliva resta il miglior condimento, ma occhio alle dosi: abbi l’accortezza di versalo prima su un cucchiaino e poi nella pietanza.

Grissini, pane caldo, michette sono una vera e propria tentazione mentre si aspetta il piatto o tra una pietanza e l’altra. Un’abitudine rischiosa, che apporta dalle 100 alle 200 Kcal!

Regolarsi ad occhio può essere pericoloso: è bene tenere sempre un misurino o una bilancia contacalorie che indica il contenuto calorico dei cibi.

Via libera a spezie ed erbe aromatiche che non forniscono calorie, danno sapore agli alimenti e permettono di ridurre l’uso del sale, che favorisce la ritenzione idrica.

Abituati ad avere un diario alimentare in cui annotare tutto quello che ingerisci, anche una piccola caramella. Solo in questo modo, riuscirai a comprendere i tuoi errori e correggerli.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 16 Media: 5]