Arriva dagli Stati Uniti la dieta pari e dispari

Quando si parla di dieta c’è sempre qualcuno che storce un pò il naso. Si sa quanto il cibo sia un elemento fondamentale non solo per vivere, ma soprattutto per stare bene. Non è un caso che persone che non amano mangiare si ritrovino anche con un umore molto spesso davvero pessimo. Vi presentiamo quest’oggi una nuova dieta dimagrante che arriva dagli Stati Uniti, ma che probabilmente non è poi così salutare come sembra. E’ pur evidente che per poter dimagrire uno debba mangiare cibi poveri di grassi e quindi non assumere molte calorie, è poi indispensabile che la si accompagni anche con una densa atttività fisica. Dagli Stati Uniti arriva la dieta pari e dispari che consiste nell’alternare l’assunzione di 1400 calorie al giorno a quelle di 1000.

Un meccanismo che però potrebbe rivelarsi non correttissimo per la nostra salute, ma che fa perdere circa due chili a settimana. Il tutto praticamente consiste nel mangiare un giorno quanto più si vuole, facendo però sempre attenzione ai grassi che si assumono e il seguente praticando quasi un digiuno. Questa dieta pari e dispari porta però un pò troppo ad uno stile alimentare squilibrato. Non è sicuramente conveniente abbuffarsi un giorno, mentre l’altro stare semidigiuni, questo potrebbe provocare qualche importante disturbo alimentare come la bulimia e così via. Eppure c’è chi garantisce una grande efficacia, perché alternando le 1400 calorie giornaliere alle 1000 riesce inevitabilmente a portare una perdita di peso.

Si tratta di otto chili al mese che comunque sono importanti, la si può insomma seguire una sola volta, perdendo quei chili in eccesso e poi provando invece a stabilizzare il proprio peso. Ci sono però delle regole da seguire per questa dieta e sono: bere almeno 2 litri di acqua al giorno, due bicchieri prima dei pasti principali (colazione, pranzo e cena) o uno prima di merende e spuntini; potenziare l’attività fisica e, se non si è allenati, limitarsi a camminare a passo sostenuto per almeno 30 minuti al giorno; non saltare i pasti principali; sì a spuntini e merende per evitare lunghe ore di digiuno e improvvisi attacchi di fame; dopo cena, sì a una tisana rilassante e digestiva con fiori d’arancio, semi di finocchio e melissa; Mmangiare a orari regolari e rispettare i cicli naturali di sonno-veglia.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 7 Media: 5]