Dopo la birra arrivo lo champagne: Ecco la dieta frizzantina

Natale è alle porte ormai, e l’atmosfera natalizia comincia a diffondersi nell’aria. Non mancheranno quindi i brindisi natalizi e di fine anno e da New York arrivano buone notizie per chi non vuole proprio rinunciare allo champagne: bere champagne non solo fa bene ma aiuta anche a perdere peso. Vediamo come.

Dall’America arriva la “Dieta dello Champagne” che consiste nel gustare un flute al giorno(massimo due) di champagne, inserendolo all’interno di un programma dietetico ben preciso. A parlare bene di questa “Champagne Diet”sono proprio i diretti interessati, ovvero persone che l’hanno provata, ottenendo ottimi risultati.La prima a parlare è la 31enne Cara Alwill Leyba di New York, che racconta di essere cambiata totalmente e di non essere più depressa, ma felice e soddisfatta e sopratutto magra. Ecco cosa ha dichiarato la signora al Daily Mail: “Un normale bicchiere di champagne contiene appena 91 caloriee dal momento che, grazie alle bollicine, arriva in circolo rapidamente, se ne consuma anche meno rispetto al vino.Per il resto, la dieta prevede un regime in cui nessun cibo è proibito, ma si dà preferenza ad alimenti di alta qualità, ricchi di sostanze nutrienti e insieme gustosi, per un totale di 1.200-1.400 calorie al giorno. Con un approccio decisamente glamour: “Per un pasto veloce ,spiega la Alwill Leyba, addio a cheesburger, patatine e cola: meglio salmone affumicato, bagel, insalata verde e, naturalmente, un calice di champagne”

Insomma la dieta in questione indica la convenienza a mangiare cibi pregiati, rinunciando a grosse abbuffate, tipicamente natalizie.Già avevamo parlato della birra che aveva proprietà positive sul nostro organismo, a quanto pare anche lo champagne aiuta molto il nostro corpo, basta però non esagerare.

 

 

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 9 Media: 4]