Pasta alla norma: rivisitata light per chi è a dieta

Perché privarsi di piatti gustosi quando si è a dieta? Con alcuni cambiamenti anche i piatti considerati più grassosi possono trasformarsi in un primo piatto light. Le ricette leggere di solito sono accompagnate esclusivamente da vedura, frutta e ingredienti poveri di grassi. Quest’oggi però vogliamo proporvi una ricetta light particolare che si basa su un primo piatto classico: la pasta alla norma. E’ uno dei pezzi forte della cucina siciliana e ovviamente cucinato a regola d’arte, seguendo i procedimenti base, diventa una bomba per la vostra dieta. Non è però così complicato riuscire a cucinare una pasta alla norma light che potrete tranquillamente gustare quando siete a dieta.

Rinunciare ai sapori tipicamente meridionali non è mai semplicissimo e allora perché farlo? Con alcune modifiche, soprattutto per quel che riguarda il condimento, la pasta alla norma si trasformerà un bel piatto leggero. Innanzitutto dovete scegliere tali ingredienti: 350 gr di pasta integrale, due melanzane grandi, 400gr di pomodorini, due cucchiai di olio extravergine d’oliva, un pò di menta fresca, formaggio primosale di tipo vaccino e del sale. Il tempo di preparazione si aggira intorno alla mezz’ora.

Il primo passo da fare è tagliare a piccoli pezzi le melanzane e i pomodorini facendoli cuocere in una padella antiaderente con due cucchiai di acqua, con un coperchio e a fuoco lento per circa dieci minuti. Quando le melanzane saranno cotte le aggiustate di sale e lasciate che il sugo si addensi. Questi poi lo poniamo da parte condendolo con un cucchiao di olio e della mentuccia. Quando la pasta sarà cotta la aggiungete al condimento e la rimettiamo sul fuoco lasciando che i sapori si amalgamino bene. Spegnete poi il fuoco e aggiungete l’altro cucchiao di olio e potete servire la pasta nei vari piatti agigungendo una spolveratina di primo sale. Il piatto è pronto.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 5 Media: 5]