La dieta del guerriero

La dieta del guerriero, un nome veramente singolare ma che evoca comunque belle sensazioni, tra le quali tenacia e forza. Sono passati più di 10 anni dalla nascita di questo regime alimentare. Il merito è da attribuire a Ori Hofmekler, autore del libro “The Warrior Diet“.

indice glicemico

Ma in cosa consiste la dieta del guerriero? Quali sono le sue regole di base?

Questo regime alimentare prevede l’alternare delle fasi di mangiare poco e mangiare tanto. Aulla base di questi due principi e allo stesso tempo dell’attività fisica (oppure del movimento) si potranno ottenere dei risultati, questo almeno secondo la teoria dell’autore. In pratica viene risvegliato l’istinto del guerriero (da dove prende il nome la dieta) e con esso il metabolismo, la forza e il vigore.

Analizziamo adesso le fasi di questo regime, vedremo anche alcuni cibi consigliati:

  • Sotto-alimentazione. Questa fase comprende in tutto 20 ore della giornata. Ovvero dal risveglio, fino alla cena. Dovranno essere assunti molti liquidi e consumati alimenti quali frutta e verdura. L’obbiettivo è quello di depurarsi ed eliminare così, scorie e tossine.

    Ecco cosa viene consigliato: spinaci 100gr, ananas 200gr, sedano 50gr, mela verde 100gr, zenzero fresco (2 fettine piccole), succo di limone (un cucchiaio grande).

    NB. Seguendo la fase della sotto-alimentazione, la quale ovviamente non prevede l’assenza totale di cibo, l’organismo potrà depurarsi ed espellere tossine e metalli dannosi. Inoltre serve anche a stimolare la diuresi. È possibile optare anche per degli estratti di mela verde o ananas.

Ecco un’altra variante che si può seguire senza includere l’assunzione di verdura: Arancia, ananas e mango (200gr di ognuno). Aggiungere anche del succo di limone (un cucchiaio grande). Con questo frullato l’organismo godrà di molti benefici. Dato che questo preparato si rivela un antinfiammatorio, diuretico e drenate allo stesso tempo.

  • Sovralimentazione. Questo è il momento di assumere cibo che possa fermare l’appetito, ovvero la cena. Ma cosa mangiare? Ecco le 3 regole da seguire:
  1. Qualsiasi alimento assunto per primo, dovrà essere delicato (a livello di sapore).
  1. Mangiare più alimenti molto differenti tra loro, in modo da assicurarsi di ottenere qualsiasi sostanza nutritiva.
  2. Dire stop al mangiare non appena compare il senso di sazietà.

Ecco un esempio veloce tanto per capire:

  • Una bella insalata mista di verdure (naturalmente fresche).
  • Pasta al pomodoro e verdure
  • Pesce e formaggi
  • Carne e legumi
  • Uova e legumi

Chiaramente questo regime alimentare non può considerarsi completo e non dovrebbe essere seguito senza aver consultato prima un professionista. Le diete migliori restano quelle equilibrate, come ad esempio la dieta mediterranea. Se intendete sperimentare la dieta del guerriero, chiedete il parere del vostro nutrizionista.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 14 Media: 4.5]

ClaudiaL

Informazioni sull'autore
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!
Tutti i post di ClaudiaL