Resta in forma mangiando castagne

 

Con l’arrivo dell’autunno spuntano fuori anche le castagne, frutto tipico della stagione e soprattutto molto amato e consumato. Il dubbio che affligge un pò tutti riguarda la composizione calorica del frutto. Ebbene le tanto amate caldarroste purtroppo hanno un alto contenuto calorico, quindi per evitare di prendere peso, è bene optare per le castagne bollite.

Castagne: Come consumarle

Le castagne contengono amido, zuccheri, fibre, proteine, pochi grassi, vitamine del gruppo B, potassio, ferro e calcio.Le castagne, se vengono arrostite al forno o sul fuoco, aumentano di calorie mentre bollite equivale a mangiare riso bollito o ancora mais, patate bollite. Quindi per chi non riesce a fare proprio a meno delle castagne allora è bene che opti per quelle bollite, in quanto hanno effetto saziante, e migliorano le funzioni dell’intestino.

Ecco come cucinarle

Curiosi di sapere come vanno cucinate le castagne?Facile. Anzitutto prima di cucinarle è bene metterle nell’acqua fredda per almeno 2 ore, eliminando quelle che vengono a galla. Per chi invece vuole conservarle a lungo, allora li deve lasciare in acqua per 7 giorni, cambiando l’acqua ctutti i giorni, ed eliminando sempre quelle che vengono a galla;In questo modo,le castagne si conservano per mesi e diventano secche. Poi come tutti ben sanno, le castagne prima di cucinarle vanno incise per evitare che scoppiano durante la cottura.

 Ricetta light a base di castagne

Per i più golosi, ecco una ricetta light a base di castagne.

  • Crema di marroni, ricotta e pere, 180kcal

Ingredienti: 16 marroni bolliti(qualità di castagne grosse) 200 g di ricotta di vacca, 2 pere, 12 chicchi di uva rossa, cannella.

Frullare i marroni, precedentemente bolliti, insieme alla ricotta e le pere, Disporre la crema in 4 coppette e spolverare con la cannella. Alla fine decorare con i chicchi di uva tagliati e privi di semi.

La ricetta è abbastanza semplice, facile e veloce ma soprattutto saporita e light. Insomma non serve rinunciare alle castagne, basta saperle consumare nel modo giusto.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 13 Media: 5]