Come impiegare i semi di cocomero

I semi di cocomero sono assolutamente commestibili e possono essere impiegati in cucina per dare vita a ricette fresche e salutari. Come tutti i semi, anche quelli del cocomero sono ricchi di grassi positivi e di minerali, in particolare di potassio, ferro e magnesio, quindi possono essere inseriti in un’alimentazione sana e bilanciata per renderla più completa e creativa.

semi cocomero

I semi del cocomero possono essere tostati in forno o in padella alle basse temperature e quindi consumati come snack salutare, da soli o in abbinamento con altre tipologie di semi come quelli di zucca o di girasole.

Non dimentichiamoci che i semi di cocomero sono rigenerativi, ovvero chi possiede un po’ di giardino o un orto può reimpiegarli per piantarli l’anno venturo e fare produzione. I semi vanno asciugati all’aria aperta e quindi conservati in un barattolo ermetico e in un luogo fresco e asciutto fino alla stagione prossima, quando potranno essere piantati nuovamente per generare delle nuove angurie.

Chi soffre di dolori alla cervicale o di infiammazioni muscolari può creare dei piccoli cuscini con i semi di cocomero. Grazie alla loro composizione molto porosa, i semi di cocomero aiutano ad alleviare il dolore. E’ importante asciugare per bene i semi e cucirli all’interno di un sacchetto, che può essere riscaldato all’occorrenza e posizionato sulle zone doloranti. Gli amanti del fai da te impiegano i semi anche per realizzare degli originali gioielli etnici, come collane, bracciali e cavigliere, accessori perfetti per il periodo estivo.

Ma veniamo alla cucina, in quanto oltre che al fai da te i semi di cocomero sono adatti anche per preparare buoni piatti e bevande. Chi ama i frullati può inserire anche i semi assieme alla polpa del frutto, in quanto sono buoni e salutari nel frullato, facendo attenzione a lavorare un po’ di più la polpa per renderla cremosa e bevibile. Al contempo, i semi tostati possono essere impiegati come base per i dolci da forno come le torte e soprattutto i muffin, sempre tostati con attenzione e quindi cotti per renderli amabili e croccanti.

Un altro impiego dei semi in cucina guarda ai sapori salati e si basa sulla creazione di un composto che può essere spalmato sui crostini oppure impiegato come salsa di guarnizione per la carne o il pesce. I semi vanno tostati assieme al peperoncino e quindi lavorati al pestello con aglio fresco oppure essiccato. Il composto va essiccato al sole o nell’essiccatore, oppure al forno a temperature basse. Si tratta di una ricetta etnica deliziosa, molto impiegata nei paesi del nord Africa ma che può essere proposta nelle serate estive come particolare intingolo. Non dimentichiamo, infine, che i semi di cocomero possono essere impiegati anche per fare un buon infuso, ricco di sali minerali. Basta impiegare due cucchiai di semi di cocomero per ogni tazza di acqua e triturarli finemente. Una volta che l’acqua bolle la si versa sul composto e si lascia in infusione per dieci minuti circa. Basta solo filtrare il composto e berlo fresco o tiepido, per fare un pieno di sali minerali.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 8 Media: 5]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM