Home Rumors La dieta della zuppa d’autunno

La dieta della zuppa d’autunno

L’autunno è una stagione particolare, perché le giornate tiepide si alternano ad altre più fresche, soprattutto alla sera. Torna la voglia di zuppe e di minestre, piatti semplici da preparare che apportano leggerezza pur essendo nutrienti e che possono essere preparati in velocità, contando su preparazioni fresche e ricce di nutrienti. La dieta della zuppa d’autunno sfrutta gli ultimi ortaggi ‘estivi’ disponibili nei banchi del mercato e vi associa le verdure di stagione, in un mix sano e leggero, che mira a detossinare l’organismo, a perdere il peso in eccesso, ma anche a fortificare il fisico in previsione dell’arrivo dell’inverno.

zuppa-dieta-622x466

La prima regola della dieta della zuppa autunnale è recarsi al mercato e fare una bella scorta di ortaggi freschi, quali ad esempio zucca, carciofi e associarli a verdure come le zucchine, importanti per contestare la ritenzione idrica e anche agli ultimi fagiolini, legumi buoni e delicati che possiedono un alto valore nutritivo. Il secondo ingrediente delle zuppe dietetiche sono, infatti, i legumi, soprattuto i ceci e anche i cereali integrali come il riso rosso selvatico, il quale permette di avvertire un buon senso di sazietà apportando poche calorie.

La dieta della zuppa autunnale richiede di preparare ogni sera una zuppa diversa e di consumarla come piatto unico per cena. Due volte a settimana, la zuppa va anche consumata durante il pranzo, per fare il pieno di sali minerali e di vitamine. La zuppa va preparata senza soffritto, impiegando l’acqua e le verdure e aggiungendo i cereali e i legumi che offrono il giusto apporto proteico e di carboidrati. Una volta pronta, la zuppa va condita con un cucchiaino di olio extravergine di oliva e per donarle più sapore è ideale impiegare le erbe aromatiche come il rosmarino, la salvia e anche il timo.

La dieta della zuppa autunnale richiede, in alternativa alla zuppa, di consumare delle carni leggere come il pollo e il tacchino e di alternarle al pesce, cercando di associarvi una porzioni di verdura di stagione come la zucca o i carciofi e anche una bella insalata depurante da mangiare prima del pasto. Attenzione alla colazione, che deve essere attenta e completa. Al mattino è ideale mangiare alcune fette biscottate integrali oppure del pane integrale con marmellata o miele e associare il tutto a un latticino magro come lo yogurt, per ottenere il giusto apporto di calcio e di sali minerali. Sono concessi il tè e il caffè, ma in quantità ridotte al mattino, mentre durante la giornata è utile bere delle tisane depuranti e sgonfianti come il finocchio, un vero toccasana per il benessere dell’organismo.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 10 Media: 4.1]