Home Rumors La dieta del minestrone d’autunno

La dieta del minestrone d’autunno

La dieta del minestrone è un regime dietetico conosciuto, che si propone di disintossicare l’organismo e di far perdere i chili in eccesso in poco tempo. Si tratta, di base, di una dieta molto restrittiva, che va condotta sotto controllo medico, e per un periodo di tempo limitato. La dieta del minestrone va infatti intesa come un’occasione per purificare e detossinare l’organismo dopo un periodo di eccessi, o come un’occasione per perdere qualche chilo in vista di un avvenimento importante.

minestrone

La dieta del minestrone d’autunno (attenzione, esiste anche la versione estiva) è strutturata sulla base di due settimane, e le persone sotto controllo medico possono portarla avanti anche per un periodo di tempo maggiore, al massimo di 15 giorni. Si tratta di un regime dietetico di origine statunitense, elaborato da un medico nutrizionista dell’ospedale Sacred Memorial di St Louis, che si propone di diminuire in modo veloce il grasso in eccesso, ma anche di abbassare celermente i valori di colesterolo alto e riequilibrare la pressione arteriosa.

La dieta del minestrone originale prevede che venga consumato solo ed esclusivamente questo alimento, preparato con verdure di stagione e che esso non sia associato a carboidrati. Sono concesse alcune tipologie di cereali, come il riso rosso e la crusca e al mattino viene richiesto di bere te o caffè e di mangiare un breakfast composto da soli cereali integrali.

Come è possibile adattare la dieta del minestrone all’autunno? Si tratta di una scelta molto semplice da seguire, in quanto la stagione si presta, con le sue appetitose verdure, ad offrire gli ingredienti perfetti per preparare minestroni e zuppe di grande bontà. La dieta del minestrone d’autunno può essere composta da zuppe preparate con zucca, con patate novelle, con carciofi e con legumi come i fagioli, i ceci e anche i fagiolini. Nei banchi del mercato si trovano principalmente questi ortaggi, che possono essere sfruttati per il loro ottimo sapore e il loro alto valore nutritivo.

E’ importante considerare che nel periodo autunnale il corpo può richiedere più calorie rispetto all’estate, in quanto fa più freddo e gli impegni lavorativi possono essere maggiori. Diventa quindi fondamentale bilanciare la dieta del minestrone autunnale in base al proprio dispendio energetico e aggiungere al piano alimentare delle porzioni di crusca, di riso selvatico, ma anche attingere ai cereali antichi come la quinoa, l’amaranto e il grano saraceno, prodotti che non gonfiano la pancia e che offrono un buon apporto di energia nel corso della giornata.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 11 Media: 5]