Home Rumors Perché l’olio di CBD è un valido aiuto per il metabolismo?

Perché l’olio di CBD è un valido aiuto per il metabolismo?

Chi l’avrebbe mai detto che l’olio di CBD potesse essere un elemento nutritivo per combattere i chili di troppo e aiutare il metabolismo, eppure il cannabidiolo si dimostra un rimedio e un ingrediente naturale molto utile per la dieta, grazie alle sue proprietà che aiutano il metabolismo.

Vientre, Corazón, Amor, Chica


Questa che potrebbe sembrare un’affermazione esagerata, in realtà è stata avvalorata da studi scientifici che negli ultimi anni hanno dimostrato numerosi effetti positivi e benefici del CBD estratto dalla cannabis: antinfiammatorio, anticonvulsivo, antistress, rilassante, combatte l’insonnia e aiuta il metabolismo. Questi sono solo alcuni dei benefici che il CBD riesce a dare all’organismo, ma il motivo principale del suo successo è perché rimane una sostanza naturale che non provoca particolari effetti collaterali e agisce in simbiosi con il Sistema Endocannabinoide.

Olio di CBD, metabolismo e Sistema Endocannabinoide: cosa collega queste parole?

Gli effetti dell’olio di CBD (ma anche del CBD in generale) hanno un grandissimo potenziale terapeutico in quanto agiscono sui recettori del Sistema Endocannabinoide. Il suo compito è quello di regolare il funzionamento corretto del sistema immunitario e dei collegamenti neuro psichici del corpo con il cervello, ed è per questo motivo che se si verifica un mal funzionamento di questo sistema, il soggetto si indebolisce e potrebbe soffrire di disturbi o patologie.

Se ad esempio un individuo soffre di insonnia, le conseguenze ricadranno direttamente sul suo sistema immunitario e sul metabolismo, di conseguenza il paziente sarà portato ad ingrassare o a dimagrire eccessivamente. Utilizzare l’olio di CBD per combattere l’insonnia o l’ansia è una soluzione indiretta per aiutare il metabolismo, ma questa sostanza priva di particolari effetti collaterali dannosi per l’organismo, riesce anche a favorire il funzionamento del metabolismo in maniera naturale.

Dimagrire assumendo l’olio di CBD: come è possibile?

Per dimagrire è importante essere consapevoli che non esistono sostanze magiche e che è fondamentale una dieta corretta e un esercizio fisico costante. Il processo di dimagrimento deve essere innanzitutto naturale e salutare, per questo motivo l’olio di CBD è una sostanza che può essere assunta sia da chi svolge un regolare esercizio fisico, sia da chi è a dieta.

Nel 2016 un’equipe coreana ha pubblicato uno studio su Molecular and Cellular Biochemestry che mette in evidenza come il CBD agisca positivamente sul metabolismo, nello specifico riesce ad agire sulle preadipocidi, ossia le cellule grasse. Il CBD riesce a scomporre i grassi e aiuta a bruciare le calorie, quindi agisce direttamente sui meccanismi con cui l’organismo crea nuove cellule grasse.

Il CBD, a differenza del THC, non provoca un aumento della sensazione di fame, per questi motivi e per le sue proprietà terapeutiche già conosciute, la ricerca ha decretato che può essere un ingrediente utile da inserire in una dieta, anche se non fa dimagrire in maniera diretta è una sostanza naturale che non altera un pasto sano e conserva molte proprietà benefiche per l’organismo umano. Inserito in un programma dietetico equilibrato, l’olio di CBD potrebbe costituire un ingrediente saporito che fa la differenza e non fa ingrassare.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.