Sei regole per tenere in forma cervello e fisico.

Negli ultimi anni molte ricerche sono state fatte nel campo delle neuroscienze cercando di capire come mantenere il cervello sempre attivo ed efficiente. Un riassunto di ciò che è stato dimostrato dalla scienza lo ha fornito Stefano Cappa, docente di Neuroscienze Cognitive.

La prima regola è quella nota fin dagli antichi: curare il corpo insieme alla mente. E’ per questo che bisognerebbe allenarsi per 30 minuti al giorno, 5 volte a settimana. Non è necessario correre la maratona di New York, basta camminare, andare in bici o nuotare. Da non trascurare è poi la dieta, rigorosamente mediterranea, ricca di verdure e con pochi zuccheri raffinati o cibi industriali. La terza regola è quella di tenere in esercizio il cervello, ad esempio svolgendo dei cruciverba o giochi logici. Risulta infatti che le persone con un livello culturale alto o che svolgono lavori in cui bisogna tenere il cervello sempre in allerta, abbiano meno probabilità di incorrere nei sintomi della demenza. Migliorare la qualità del sonno è un altro fattore da non prendere sottogamba, il cervello deve riposare bene per poter funzionare al meglio. Inoltre bisogna intensificare i rapporti sociali e ridurre i livelli di stress cronico.

Questi consigli li abbiamo sentiti tante volte, ma spesso li ignoriamo. Sarebbe meglio tener a mente questo vademecum nei giorni in cui non vogliamo fare attività fisica o ignoriamo i cruciverba presenti sul nostro giornale preferito. In quei momenti ricordiamoci che facciamo bene anche al nostro cervello e quando avremo qualche anno di più lui ci ringrazierà!

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 12 Media: 5]