Come faccio a sapere se il mio stato infiammatorio deve essere curato?

Mettiti allo specchio e osservati con cura. Ci sono segnali del corpo che indicano meglio di qualunque test o esame clinico il livello infiammatorio dell’organismo. Verifica se ci sono questi sintomi: dolore o bruciore; gonfiore (edema); arrossamento; sensazione di calore in una parte qualsiasi del corpo. Se hai riscontrato almeno due di questi sintomi, è il caso di correre ai ripari. La presenza di venuzze superficiali e di capillari sul viso o in altri distretti corporei denuncia una sofferenza dell’albero circolatorio: ma basta una buona cura disintossicante e antinfiammatoria per farli riassorbire.

Occhio alla pelle: una cute “sporca” e infiammata non si ossigena a sufficienza e degenera più rapidamente: compaiono così rughe, dermatiti croniche e forme di acne recidivanti. Sintomi di infiammazione dell’apparato digerente sono: afte nella bocca, stomatite, gengiviti, acidità , reflusso, dolore o bruciore allo stomaco, crampi addominali frequenti, diarrea (acquosa o con sangue), stitichezza o alternanza tra stipsi e diarrea. Anche lo stress e le tensioni affaticano la digestione e infiammano le mucose gastriche, predisponendoci a ulcera e gastrite.