Colesterolo, nemico per cuore e circolo

L’aumento del colesterolo nel sangue non causa sintomi specifici e immediatamente percepibili. certo, con il colesterolo molto alto si possono manifestare disturbi generici come cefalea, cali della memoria e della concentrazione, ronzii auricolari, disturbi della vista. Ma al più delle volte scoprire dopo un prelivo
di sangue di avere il colesterolo sopra la norma è una sorpresa sgradita, spessa seguita dalla classica frase:”E dire che io mangio pochi grassi”.

Un eccesso di colesterolo “cattivo” (LDL) tende a formare delle placche all’interno dei vasi sanguigni che, col tempo, impediscono il normale flucco ematico, favorendo malattie cardiovascolari, ictus e infarto. L’abuso delle sigarette è una delle prime cause dell’aumento del colesterolo. Tra i fattori che aumentano le LDL anche lo stress, lo stile di vita sedentario e la cattiva alimentazione. Qualche esempio di alimenti killer, che fanno aumentare vertiginosamente il colesterolo “cattivo” sono: il burro, il latte vaccino, le confetture industriali, prodotti da forno ottenuti con farine bianche, grassi animali e acidi grassi saturi.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 6 Media: 5]