Come prevenire il colesterolo alto o combatterlo

Per prevenire il colesterolo alto, bisogna mantenere nella norma i livelli dei grassi nel sangue e per ridurre l’ipercolesterolemia è necessario prima di tutto regolare la dieta, modulando le prescrizioni alimentari a seconda dell’entità del problema. In ogni caso, la prima buona regola è dosare i condimenti e prestare attenzione ai cibi che contengono grassi: alcuni, come l’acido oleico e gli Omega 3, sono benefici e aiutano a tenere sotto controllo il problema.

Altri, come quelli contenuti nel burro e nei prodotti animali, sono dannosissimi. Attenzione anche al sale bianco, provoca infatti un irrigidimento delle pareti dei vasi sanguigni che, se sono gia “ristretti” dalla presenza di placche di colesterolo, finiscono col bloccare il flusso sanguigno. Va quindi evitato e sostituito con erbe, spezie oppure con sale grezzo o quello rosa dell’Himalaya, che ha un’azione “pulente” sulle arterie. Il salmone fresco, va preferito a quello affumicato (ricco di sale e “nemico” delle arterie) e va cotto al forno: mangiato 3-4 volte alla settimana garantisce una buona copertura anti colesterolo.

Il pesce è molto meglio della carne, perchè i grassi polinsaturi presenti nel pesce, prevengono malattie cardiovascolari e riducono il tasso di LDL. Anche l’olio di riso, ottenuto dalla crusca abbassa il colesterolo. Meglio però se gli oli vegetali vengono consumati crudi e non in eccessive quantità , perchè se vengono cotti troppo a lungo, possono provocare una carenza di antiossidanti, soprattutto di vitamina E e possono inoltre liberare sostanze tossiche.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 14 Media: 3.7]