Quali sono i cibi nemici dei denti?

L’alimentazione può fare molto per mantenere una dentatura bella e forte, soprattutto nel caso di persone che la presentano debole. Grazie ad una dieta personalizzata è infatti possibile migliorare la forza dei denti, la loro composizione e rafforzare lo smalto, scongiurando quindi l’insorgenza di carie o di infezioni. Vediamo assieme quali sono gli alimenti nemici dei denti e come possono essere evitati nella dieta di ogni giorno, preferendo altre tipologie di cibi che invece possono rendere l’alimentazione più ricca e funzionale. alimenti-che-fanno-bene-ai-denti

I cibi nemici dei denti sono innanzitutto gli zuccheri, ovvero le caramelle, i soft drink e tutti quei cibi che contengono zuccheri soprattutto di carattere raffinato, quindi i dessert preconfezionati o gli snack dolci. Lo zucchero attacca infatti i denti ed è il primo responsabile della formazione della carie, quindi è ideale lavarsi i denti ogni volta che si consumano queste tipologie di alimenti, per evitare che la patina zuccherina attacchi lo smalto e possa corroderlo.

Incredibilmente anche l’acqua minerale viene annoverata come un cibo poco salutare per i denti. Per quale motivo? Si tratta di un processo che interessa la sua lavorazione, in quanto spesso essa viene resa più acida e quindi non si rivela amica dei denti. Spesso le acque oligominerali sono povere di fluoro, un elemento molto importante per la salute della dentatura, quindi chi ha la possibilità di bere l’acqua del rubinetto può contare su un’acqua basica, amica dei denti e ricca di prezioso fluoro naturale.

Le fibre di cellulosa non solubili contenute nella frutta secca non sono amiche dei denti, in quanto permettono che gli zuccheri in essa contenuti si depositino e quindi diano origine alla carie. Meglio quindi consumare con moderazione questi salutari cibi, e lavare i denti ogni volta che si sono mangiate mandorle, nocciole o benefiche noci.

Sugo di pomodoro e vino bianco, alimenti molto buoni e che di solito si consumano con normalità, possono macchiare i denti e hanno un ph molto acido, che può intaccare lo smalto. La stessa regola vale per il limone, che non macchia i denti, ma corrode lo smalto superficiale. Questi cibi richiedono quindi di essere consumati con moderazione e, anche in questo caso, di lavarsi i denti dopo il pasto, per evitare che si depositino sostanze troppo acide sulla superficie della dentatura.

Se vuoi saperne di più, leggi la nostra dieta per avere denti perfetti —> Leggi qui

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 9 Media: 5]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM