I formaggi vegan autoprodotti per un’alimentazione completa

Chi ama la dieta vegana e vegetariana ricerca spesso prodotti biologici, sani e naturali, per rendere la propria alimentazione più completa. Un trend molto seguito si basa sul preparare dei formaggi in casa completamente vegetali, ovvero privi della presenza del latte e dei suoi derivati. Gli ingredienti di base per preparare queste ricette sono il latte di soia o anche di altre tipologie, la panna vegetale, il lievito per creare la fermentazione, la fecola e il succo di limone.

formaggio vegano

Questi sono, ad esempio, gli ingredienti per preparare la mozzarella vegana, un alimento che sta riscuotendo molto successo soprattutto fra chi non può consumare il lattosio e quindi deve rivolgersi ai prodotti vegetali. I procedimenti sono simili alla preparazione del classico formaggio, in quanto la fecola viene sciolta nel latte e via via si aggiungano tutti gli ingredienti e vengono fatti cuocere in padella. Il composto viene poi fatto riposare in frigorifero per un po’ di tempo e quindi tagliato a fettine che possono essere adagiate sulla piazza o su altri preparati, oppure cotti in padella o alla piastra per creare una sorta di tomino filante. Si tratta di piatti gustosi e ipocalorici e in rete e nei libri abbondano le ricette relative a queste preparazioni. Molti interessanti sono i formaggi vegan che impiegano anche altri ingredienti per insaporire il composto, che di per sé non si presenta molto gustoso. Dalla frutta secca come a esempio gli anacardi e le mandorle, fino a alle erbe aromatiche, molti sono i cibi che si possono aggiungere per rendere questi formaggi più saporiti.

Oltre alle preparazioni più elaborate, i formaggi vegan possono essere creati anche in versione spalmabile, come sostituti dei classici. Ciò che serve è lo yogurt di soia naturale, al quale vengono aggiunte le spezie, il limone e le erbe tritate per dare vita a composizione ottime da spalmare sul pane ma buone anche come condimento per le fresche insalate. La stessa regola vale per i formaggi grattugiati. Impiegando il latte di soia e aggiungendo ingredienti mirati come il lievito e la frutta secca si possono creare dei formaggi da grattugiare molto buoni, che sostituiscono in tutto e per tutto il parmigiano o il classico grana.

Le frontiere dell’alimentazione vegana e vegetariana stanno contaminando anche chi sceglie di mangiare un po’ di tutto, dalla carne al pesce ai derivati del latte. Al di là della scelta etica, non consumare prodotti animali per alcuni periodi di tempo o alternarli con diete completamente vegetali può rendere l’alimentazione infinitamente più leggera e ipocalorica, quindi questi preparati possono essere introdotti anche da chi sta seguendo un regime dietetico o da tutte le persone che hanno difficoltà nel digerire il latte e i latticini in generale.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 7 Media: 5]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM