Home Dieta e Salute I cibi che fanno bene alle ossa e ai denti

I cibi che fanno bene alle ossa e ai denti

L’alimentazione è la prima medicina dell’uomo, perché alimentandosi in modo sano e bilanciato si può ricercare un ottimo stato di salute e scongiurare la comparsa di tante malattie. Oggi vogliamo affrontare un argomento che spesso non viene trattato, ovvero il collegamento che sussiste fra l’alimentazione e la salute delle ossa e dei denti. Fin dall’antichità, l’uomo ha cercato di nutrirsi con alimenti naturali, che fortificano l’apparato osseo scheletrico, mentre molte medicine tradizionali hanno indicato quali sono i cibi adattai da consumare a seconda delle diverse età.

E’ importante considerare che ogni età ha le sue necessità, perché i bambini devono sviluppare l’apparato osseo, quindi necessitano di un’alimentazione mirata in questo senso. Gli adulti ricercano nutrienti in grado di salvaguardare la salute dell’apparato di ossa e denti, mentre le persone anziane hanno la viva necessità di rafforzare e proteggere l’apparato osseo, che con il tempo può indebolirsi e diventare più fragile. Vediamo quali sono i cibi amici dell’apparato osseo scheletrico e dei denti e quali sono le sostanze nutritive che devono essere ricercate per integrare al meglio l’alimentazione sotto questo punto di vista.

Denti-bianchi-alimentazione

Ossa e denti: quali cibi per renderli sani?

L’apparato osseo scheletrico è la struttura che sostiene il corpo, la quale deve essere resa forte e robusta giorno dopo giorno con la corretta alimentazione. Di base sono due le sostanze che vengono richieste dalle ossa per ‘ funzionare’ al meglio. Si tratta della vitamina D e del calcio. Il calcio deve essere assunto quotidianamente attraverso l’alimentazione, in quanto è il maggiore componente del tessuto osseo, ma aiuta anche la circolazione e le trasmissioni nervose. Il calcio aiuta inoltre a prevenire le carenze alimentari che possono portare al rachitismo, ma anche all’osteoporosi, e il suo fabbisogno varia da 400mg per i neonati fino a 1200 per gli adolescenti, per arrivare ai 1500mg per donna che sta allattando e che sta vivendo il periodo della menopausa.

A tavola il calcio può essere reperito in molti alimenti. I cibi che lo contengono in quantità maggiore sono soprattutto i latticini, quindi è ideale consumare lo yogurt, il latte e i formaggi quotidianamente. Chi presenta intolleranze al latte può reperire questo importante minerale nella verdura, in particolare in quella a foglia verde, ma anche molti altri cibi lo contengono, come le acciughe, le mandorle e i legumi come i fagioli. Alimentarsi con una dieta sana e varia aiuta quindi a supplire al fabbisogno di calcio giornaliero e i soggetti a rischio, quindi i bambini e le persone anziane sono invitate a consumare un po’ di più per aumentare l’apporto richiesto dall’organismo.

Veniamo quindi alla vitamina D, una vitamina molto importante per lo sviluppo e il buon funzionamento dell’apparato osseo scheletrico. La vitamina D si sviluppa quando il corpo è a contatto con il sole. Senza dimenticare le regole dell’abbronzatura intelligente, è ideale esporre il corpo soprattutto in estate e non farsi mai mancare almeno 15 minuti di vita all’aria aperta in tutte le stagioni. A tavola, la vitamina D si trova nelle uova, nei latticini e nei pesci, soprattutto in quelli grassi come la trota e il salmone. Anche in questo caso è ideale variare la dieta e renderla il più possibile equilibrata per la salute delle ossa e dell’apparato scheletrico. E’ infine importante sapere che in commercio esistono degli integratori mirati per chi non può o non desidera assumere alimenti di origine animale, come le persone che seguono una dieta vegetariana o vegana. Gli integratori a base di vitamina D e di calcio possono infatti aiutare le persone a rendere più forti e sane le ossa, soprattutto in età avanzate e sono consigliati alle donne che stanno entrando nel periodo della menopausa.

Denti e alimentazione: qual è la migliore?

I denti sono molto simili alle ossa ed è importante sapere che lo smalto dentario è formato dal calcio al pari delle ossa e dal fluoro, un minerale che fissa lo smalto e permette di renderlo aderente. Una dieta che si rivela scarsa di questi minerali può quindi compromettere la salute dei denti, perciò è importante integrare l’alimentazione quotidiana con sostanze che ne salvaguardano la salute e la bellezza.

La salute del cavo orale passa anche attraverso l’attenzione per le gengive, che sostengono i denti. Per il loro benessere è importante che la dieta sia ricca di minerali, soprattutto di ferro, magnesio, zinco, manganese e selenio. Questi sali minerali permettono di mantenere le gengive forti, rosee e sane e quindi di non arretrare. Le gengive arretrate sono infatti sintomatiche di carenze alimentari e possono portare alla nascita di fenomeni problematici come i depositi di cibo che danno origine alla carie e al tartaro, ma anche ad infezioni difficili da contrastare. La salute dei denti e delle gengive passa quindi per la tavola, e la dieta ideale deve annoverare tanta frutta e verdura, legumi e anche carni e pesce leggeri, tutti alimenti che contengono una buona dose di sali minerali preziosi. Al contempo, è utile consumare i cibi in versione cruda, perché permettono di assumere i sali minerali in modalità ottimale e di affidarsi a cotture leggere e delicate come il vapore, che sa mantenere inalterati i principi nutritivi contenuti negli alimenti.

denti-bianchi

Anche la salute dei denti viene salvaguardata dai latticini e da tutti gli alimenti che contengono il calcio, mentre alcuni cibi o preparati tendono ad aggredire lo smalto e anche a non salvaguardare la salute della dentatura. E’ il caso degli zuccheri puri contenuti nelle caramelle, nei prodotti da forno soprattutto confezionati e anche del miele pastorizzato e delle creme di cioccolato e nocciole. Si tratta, soprattutto, di prodotti semi liquidi e dalla consistenza collosa, che si attaccano ai denti e rischiano di indebolirli. Il consiglio è quindi quello di consumare con parsimonia questi alimenti e di procedere al lavaggio dei denti dopo averli assunti.

Gli alimenti amici dei denti, oltre a quelli ricchi di sali minerali e di vitamine, sono indubbiamente quelli che hanno una consistenza dura, come la frutta secca che regala un ottimo apporto di vitamine, ma anche tutta la verdura croccante come i finocchi e il sedano, perché lasciano meno residui fermentativi nei denti e nel cavo orale.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 11 Media: 3.5]
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.