La dieta delle fibre per sgonfiare il girovita

Le fibre sono alimenti fondamentali per il benessere dell’organismo. Si tratta di sostanze che aiutano a mantenere fluida, sana e regolare la digestione e che aiutano anche ad eliminare la stipsi, una delle fonti dell’accumulo di peso e una causa/effetto dell’obesità. Si tratta di sostanze che chiedono di essere introdotte quotidianamente con la giusta alimentazione, in quanto le fibre si trovano nei cereali integrali, nella frutta e nella verdura, ma anche in alimenti speciali che possono essere impiegati come salubri integratori alimentari.

dieta fibre

La dieta delle fibre è pensata per chi soffre di pigrizia intestinale e per chi vuole perdere peso nel girovita in modo sano e veloce. Migliorando la digestione e aumentando la diuresi, l’effetto primario della dieta delle fibre si legge in una notevole diminuzione del girovita, che diventa meno abbondante. Un risultato speciale della dieta delle fibre si legge quindi nella regolarità intestinale, ma anche in un rinnovato senso di leggerezza e di vigore e anche in un aspetto migliore dei capelli, della pelle e della bellezza delle unghie.

Le fibre migliorano inoltre l’apporto degli acidi nella vescica biliare, rallentano l’assunzione dei carboidrati e dei grassi e sono protettivi contro il tumore del colon. La dieta delle fibre è un regime alimentare sgonfia pancia che prevede di assumere circa 1500 calorie al giorno, e la regola base della dieta è quella di impiegare oli insaturi per cucinare, solo ed esclusivamente crudi. La preferenza deve quindi essere data all’olio di oliva, che può essere alternato all’olio di canapa, di vinaccioli e di lino, tutti impiegati rigorosamente a crudo e nella misura di un cucchiaio per pasto. A questa regola segue la preferenza accordata ai latticini freschi e leggeri, come lo yogurt magro e il latte scremato e la pratica di consumare carboidrati di sola origine integrale.

La dieta delle fibre chiede di essere portata avanti per un paio di settimane e di consumare al mattino una tazza di latte scremato o yogurt con cereali integrali, accompagnati da un frutto. A pranzo e a cena la scelta è semplice, perché basta alternare carni bianche come il pollo e il tacchino e pesci con pasta integrale condita con sughi di verdura o con risotti tirati con acqua semplici nella composizione. Il tutto deve essere completato con porzioni abbondanti di frutta e di verdura e, ogni giorno, è possibile consumare una piccola pagnotta di pane rigorosamente integrale e fresco nella preparazione.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 13 Media: 5]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM