Le mandorle fanno dimagrire e allungano la vita

La frutta secca sta diventando protagonista indiscussa delle diete dimagranti, non solo perché permette di gustare alimenti buoni e ricercati, ma perché contiene delle sostanze nutritive molto importanti per la salute. Si tratta di acidi grassi che aiutano a proteggere la salute del cuore, ad abbassare il colesterolo e quindi a proteggere il benessere delle arterie, ma anche vitamine che fanno bene alla pelle e ai capelli e sali minerali preziosi e difficili da incontrare altrove.

latte-di-mandorla-biologico-ricetta-640x433

Non stupisce che le noci e soprattutto le mandorle vengano consigliate da tanti medici nutrizionisti come giusta integrazione nella dieta dimagrante. In particolare, le mandorle sembrano essere dei veri e propri toccasana per la salute e aiutano a perdere peso in tutta velocità. Le mandorle aiutano infatti a mantenere il peso forma, perché contengono elevate quantità di grassi insaturi, che vengono digeriti molto velocemente e quindi apportano benefici all’organismo. A questo si lega l’alto apporto di omega 3, fibre e vitamine.

Recenti studi hanno inoltre evidenziato che chi mangia frutta secca ha la possibilità di contrarre malattie cardiovascolari in percentuale inferiore al 29% rispetto a chi non consuma questi alimenti. Le mandorle e le noci proteggono inoltre dall’insorgenza di patologie legate alla pressione sanguigna, alla formazione di diabete e di tumori. Si tratta quindi di cibi ‘allunga vita’, che se vengono consumati con la giusta moderazione possono permettere di ottenere un elevato tasso di benessere.

Come vanno consumate le mandorle? La regola è la stessa che interessa noci e nocciole, ovvero la frutta secca è buonissima, ma contiene decisamente un bel carico di calorie. La regola principale è di consumarla con moderazione, soprattutto al mattino quando risulta più digeribile. La scelta giusta è di mangiarla a colazione nello yogurt, con la frutta fresca o al naturale e quindi di preferirla negli spuntini mattutini o pomeridiani, lasciando stare le ore notturne. E’ inoltre ideale mangiare la frutta secca dopo lo sforzo fisico, per riequilibrare profondamente i sali minerali persi e anche per donare immediato ristoro alla muscolatura.

Una manciata mandorle e noci al giorno fa quindi molto bene. Le mandorle possono inoltre essere impiegate per arricchire le ricette in cucina, anche quelle salate come il pollo, le insalate o le salse magre impiegate per condire la verdura, aggiunte ai dolci al forno e anche a pane. Il sapore dolce-amaro della frutta secca permette infatti di utilizzarla sia per le ricette dolci che per quelle salate con lo stesso successo, dando vita a ricette gustose e che sanno regalare soddisfazione anche ai palati più esigenti.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 22 Media: 5]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM