Bere acqua fa dimagrire perché si consumano meno calorie

L’acqua fa bene e fa drenare i liquidi, ergo, aiuta a dimagrire. La saggezza popolare ha recentemente trovato un alleato nella ricerca moderna, perché uno studio pubblicato sul “Journal Of Human Nutrition and Dietetics” ha dimostrato che assumere acqua in maggior quantità abbassa il numero di calorie introdotte, il colesterolo e anche gli zuccheri.

acquadonna500

La ricerca è stata condotta dai ricercatori dell’Università dell’Illinois, i quali hanno ‘lavorato’ su un campione di ben 18mila pazienti. Gli adulti sono stati intervistati in merito alle loro abitudini alimentari e su quanta acqua erano soliti bere ogni giorno. Confrontando i dati, i ricercatori hanno dimostrato che anche un paio di bicchieri di acqua bevuti al giorno possono aiutare a perdere peso in modo attivo. A conti fatti si tratterebbe di un recupero di calorie da un minimo di 69 ad un massimo di 206 al giorno.

Sul medio periodo, le calorie risparmiate sarebbero decisamente influenti, perché basta moltiplicare per 17 giorni il massimo delle calorie e si ottiene un bel chilo di massa grassa salvata dalla semplice pratica di bere acqua in quantità. L’acqua ha inoltre fatto registrare un abbassamento deciso del colesterolo, del sodio e degli zuccheri presenti nel sangue, apportando un aumento generale delle condizioni di benessere. Secondo i ricercatori, l’acqua riduce le calorie per due motivi. Il primo è l’effetto di sostituzione, ovvero più acqua si beve e meno bibite zuccherine si consumano, mentre il secondo motivo è legato al senso di sazietà che aiuta le persone a mangiare meno ‘schifezze’ e quindi a salvaguardare la linea.

Il test è stato effettuato solo in riferimento ad acqua minerale e se venisse replicato con gli stessi risultati sarebbe un ‘bel colpo’ per la comunità scientifica. Il legame fra acqua e stomaco pieno sarebbe infatti già stato provato da alcune ricerche, ma mai nessuna si era proposta su larga scala come questa.

L’acqua potrebbe quindi essere impiegata come strumento di controllo del peso, ma anche come arma per invogliare le nuove generazioni a non consumare bibite zuccherine, che negli States si propongono fra le maggiori cause di obesità infantile e adulta. La capacità dell’acqua di riempire la pancia aiuterebbe anche le persone che non sanno resistere alle tentazioni e che si abbuffano di snack e spezza fame, alimenti che raramente sono sani e che contribuiscono a far lievitare sensibilmente il numero di calorie introdotte ogni giorno con l’alimentazione.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 17 Media: 4]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM