Dimagrire con i trucchi psicologici: è possibile?

Perdere peso è una sfida, che chiede di essere affrontata con armi potenti e precise. La dieta, quindi un’alimentazione sana e controllata è alla base di tutto, e si associa alla richiesta di fare sport e attività fisica e di scegliere la giusta integrazione alimentare. Ma c’è un’arma in più che chi deve perdere peso può scegliere, ovvero i trucchi psicologici, degli stratagemmi semplici e che possono aiutare a raggiungere gli obiettivi preposti in modo semplice e veloce. Quali sono i migliori trucchi psicologici per dimagrire?

indice glicemico

Si tratta di stratagemmi che mirano ad ingannare la vista, il palato e lo stomaco, innocui ma intelligenti, perfetti per chi fatica a trovare un equilibrio e ha bisogno di qualche aiutino per superare le difficoltà della dieta. Gli esperti consigliano di attuarli, soprattutto se non si è mai provato a fare una dieta e la richiesta di perdita peso è notevole.

Il primo e semplice trucco consiste nel ‘cambiareservizio di piatti, ovvero impiegare solo ed esclusivamente piatti piccoli quando si mangia. Si tratta di un esercizio davvero semplice, ma è stimato che un piatto piccolo e pieno aiuta ad appagare il senso di fame molto più che un piatto grande riempito a metà… Si tratta di un’illusione ottica, anche se la quantità di cibo servita è identica. Al contempo, vale il detto ‘lontano dagli occhi lontano dal cuore’, ovvero è necessario allontanare dalla vista tutti i cibi sconsigliati o pericolosi per la linea, come snack, merendine e cibi calorici. Non si tratta di fare a meno di acquistarli, a meno che non si viva da soli, ma di tenerli in posti nascosti e di istruire chi vive con noi nel non lasciarli ‘a portata di mano’. Se l’occhio non li vede il cervello si dimentica che sono disponibili e la dieta diventa più facile.

Un altro trucco psicologico per dimagrire si basa sulla scelta di tre pietanze, da preferire fra quelle che piacciono di più. Se, ad esempio, si è ghiotti di carote ma non molto di lattuga, si possono mescolare i due alimenti per renderli più appetibili e completarli, ad esempio, con delle fragole, che sono buone e regalano soddisfazioni con la loro innata dolcezza. Il segreto è premiarsi e mai fare tanti sacrifici, perché è indubbio che prima o poi si può cadere in tentazione.

Meglio quindi variare più possibile gli alimenti, sceglierli sempre colorati e creare abbinamenti dove almeno uno dei piatti possa essere percepito come buono e in grado di regalare soddisfazioni. E infine ecco il migliore e più importante dei trucchi psicologici per dimagrire, ovvero la richiesta di masticare piano quando si mangia. Chi mastica lentamente non ingrassa per due motivi. Il primo è che la digestione avviene in bocca e quindi gli alimenti risultano più digeribili, mentre il secondo è che il pasto viene vissuto con lentezza, i nutrienti vengono assorbiti in modo più efficace e quindi il senso di sazietà e migliore.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 10 Media: 4]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM