La dieta dei 6 pasti al giorno

Siamo da sempre abituati a consumare 5 pasti al giorno, ovvero i principali: colazione pranzo e cena, più due spuntini, uno pomeridiano e uno mattutino. La dieta dei sei pasti ne aggiunge quindi uno prima di andare a dormire e si rivela essere un piano alimentare gettonato, soprattutto ad Hollywood dove viene preferito da star del cinema come Angelina Jolie.

diet-first

La dieta dei 6 pasti è impostata in modo diverso rispetto alle tradizionali, ovvero prevede che la colazione venga fatta verso le 8.00 del mattino, quindi lo spuntino deve essere fatto alle 11.00 e il pranzo un po’ più tardi del solito, alle 14.00. Per quanto riguarda il pomeriggio, lo spuntino va fatto alle 17.00 e di conseguenza la cena alle 20.00. Prima di coricarsi viene quindi richiesto di mangiare un piccolo spuntino. In questo modo le calorie vengono distribuite per bene nel corso della giornata e la dieta dei 6 pasti chiede di preferire una colazione e un pranzo abbastanza abbondanti e di trattenersi a cena.

Lo scopo è di stimolare il metabolismo basale e di accelerarlo, aumentando di conseguenza il dispendio calorico. Al contempo, la dieta dei 6 pasti mira a combattere i picchi di insulina, che sono più frequenti dopo aver consumato un pasto abbondante e quindi evita che si formino gli accumuli di adipe. La dieta migliora anche il senso di sazietà, perché il corpo è costantemente nutrito ed evita che vengano consumate schifezze e cibi iper calorici nel corso della giornata.

Come si compone la dieta dei 6 pasti? Si tratta di un regime alimentare molto vario, che include carboidrati, grassi e proteine. La dieta chiede che le calorie vengano equamente divise, fra un a colazione e un pranzo ove sono presenti i carboidrati e una cena molto leggera, per non eccedere con la quantità di calorie immesse giornalmente nell’organismo.

Un esempio di dieta dei 6 pasti contempla al mattino il consumo di due fette integrali biscottate con marmellata e uno yogurt, a spuntino un succo di arancia non zuccherato e a pranzo un’insalata di verdura, 60 grammi di pasta con verdure e una coppetta di frutta. Lo spuntino pomeridiano può quindi annoverare un frutto e alla sera viene chiesto di mangiare un minestrone o una passata di verdura, una frittata e ancora frutta. Prima di coricarsi è ideale consumare un succo o un infuso. Si tratta quindi di una dieta varia ma leggera, che permette di perdere il peso in eccesso, ma soprattutto di tenerlo ampiamente controllato. La dieta dei 6 pasti chiede altresì di fare attività fisica e di bere moltissima acqua durante il corso della giornata, per drenare i liquidi e le linfe e alleggerire il fisico, che si scopre più tonico e attivo dopo alcune settimane di mantenimento.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 15 Media: 4.6]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM