Arriva l’Absorb Plate, il piatto ‘mangia calorie’

Perdere peso è un’avventura speciale, che chiede di unire la giusta dieta alla pratica di fare attività fisica e di scegliere i giusti integratori alimentari. Da oggi c’è però un oggetto che può dare una bella mano a chi sta cercando di ritrovare il peso forma, e non si tratta di astruse panciere o arnesi strampalati, ma di un semplice piatto che si impegna a ridurre le calorie delle portate.

thai-absorbplate-hed-2016

Di cosa si tratta? Stiamo parlando dell’Absorb Plate, un’invenzione salva dieta che è stata prototipata da un’azienda thailandese e che si appresta a diventare una realtà disponibile in commercio nei prossimi mesi. Il ‘piatto assorbente’, questa la traduzione in lingua italiana, si propone di far risparmiare 30 calorie ad ogni pasto, grazie alla presenza di microfori nella sua base che sono in grado di asciugare fino a 7 ml di olio. Il risultato si legge nella possibilità di consumare cibi meno conditi, quindi più leggeri e di conseguenza meno calorici. Si tratta di un piccolo trucco, ma che secondo gli esperti può aiutare chi ha problemi di sovrappeso in modo semplice e veloce.

La Thailandia è uno dei paesi dove si mangia meglio in assoluto di tutto il mondo e dove c’è una grande varietà di alimenti a disposizione, quali pesce, verdura e tanta frutta tropicale. Purtroppo la povertà dilagante e anche lo sbarco di modelli occidentali non così salubri hanno diffuso a macchia d’olio il problema dell’obesità e oggigiorno lo stato è diventato il secondo paese nel sud est asiatico per concentrazione di persone obese o con problemi di sovrappeso.

Il piatto assorbi calorie potrebbe quindi migliorare l’alimentazione delle persone che stanno cercando di dimagrire, anche perché si tratta di un’invenzione molto semplice da realizzare, sviluppata da BBDO Bangkok in collaborazione con il ministero della Salute thailandese. La plancia del piatto è formata da 500 minuscoli fori che fanno precipitare gli oli in punti che sono inaccessibili alle posate, quindi il meccanismo è molto simile a quello delle spugne e l’effetto è lo stesso che si ottiene tamponando un alimento con il foglio di carta. Ma mentre per tamponare serve la forza di volontà e la consapevolezza che gli eccessi di condimento sono dannosi per la salute, il piatto assorbente lavora da solo, quindi chi mangia non si accorge del beneficio che ottiene impiegando questo piatto così speciale.

Per ora si tratta ancora di un prototipo che non è ancora disponibile per il commercio, ma secondo fonti autorevoli, il piatto assorbente potrebbe entrare in produzione nei prossimi mesi, quindi proporsi anche al mercato internazionale come un valido metodo per coadiuvare la dieta dimagrante in tutto il mondo.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 16 Media: 4]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM