Il burro fa così tanto male alla salute? Parlano gli esperti

La questione se il burro fa male o bene alla nostra salute, è ancora aperta. Chiaramente dobbiamo escludere da questa conversazione chi ha scelto di eliminare dal proprio regime alimentare tutti i prodotti che derivano dal regno animale. Quindi, da un punto di vista puramente salutista, vediamo cosa ne pensano gli esperti del burro.

burro

Nel corso del tempo le opinioni sono mutate, per poi cambiare ancora. La tendenza generale diciamo che è quella di demonizzare questo grasso che proviene dal mondo animale. Una ricerca effettuata di recente, dice semplicemente che il burro non va demonizzato ma neanche esaltato. Ad affermarlo è stato Fariusch Mozaffarin, il cordinatore dello studio portato avanti grazie a una collaborazione tra la Tufts University di Boston e la Università di Sydney. La ricerca di basa su degli studi effettuati in passato. In tutto sono nove e i dati coinvolgono un campione di persone che va oltre 630 mila.

Con un consumo di 14 grammi al giorno, non aumenta il rischio di morte e neanche quello della comparsa delle malattie cardiovascolari, cosa che invece si tend a credere. Sono invece da valutare se i dati su ipotetico effetto benefico siano o meno da confermare. Al burro viene attribuita la capacità di proteggere il corpo dalla comparsa del diabete di tipo 2.

Laura Pimpin, ricercatrice, ha poi confermato che il burro è un cibo che si trovà in mezzo ad una scelta salutare e una meno sana. Senza dubbio è meno dannoso di zuccheri e amidi, ma dall’altra parte è meno sano degli oli vegetali. Ribadisce però che “le persone che consumano più burro generalmente seguono un regime alimentare e conducono uno stile di vita peggiore”. E forse è proprio la totalità di uno stile di vita sbagliato ad aumentare i rischi per la salute.

Sicuramente è più salutare scegliere prodotti sani come l’olio extravergine di oliva o burri ricavati da prodotti vegetali, piuttosto che il burro classico. Quindi, con un po’ di pazienza è possibile rivedere un attimo l’uso di questo prodotto e sostituirlo comunque con qualcosa di più salutare! In questo modo, si segue sempre di più la dieta mediterranea!

 

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 17 Media: 4]

ClaudiaL

Informazioni sull'autore
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!
Tutti i post di ClaudiaL