Miele: prodotto naturale a cui è impossibile resistere

L’Italia è il paese in cui vengono prodotte maggiori varietà di miele in assoluto. Leggendo le etichette si rimane interdetti perché il miele deve essere gustato per capire quale varietà si abbina al nostro palato. Per degustare il miele esistono dei corsi, e diventare assaggiatore significa conoscere e apprezzare le straordinarie proprietà di questo prodotto, e la nostra storia. Il miele infatti è nato 2 milioni di anni fa e per millenni è stato l’unico ingrediente utilizzato per addolcire i cibi.

honey-5732_960_720

Tra le varietà più amate c’è il miele millefiori che è la sintesi perfetta di tutti i tipi, inoltre è quello che si trova sugli scaffali del supermercato con facilità e può essere di montagna, lacustre, di collina e addirittura marino. La magia di questo tipo di miele è che non è mai omogeneo: chiaro, scuro, liquido o cristallizzato, sono solo alcune delle sfumature.

Al secondo posto nella scala delle varietà di miele più note vi è il miele di acacia che si presenta liquido e di colore ambrato, il suo sapore è delicato ma è molto più costoso rispetto al millefiori perché la fioritura della robinia ha subito delle battute d’arresto negli ultimi anni. Una varietà di miele originale e sconosciuta è quella di asfodelo, che si produce in Sardegna e in Corsica, mentre quello di cipolla sta trovando sempre più spazio nelle cucine degli chef di Emilia Romagna e Puglia, grazie alle sue note che lo rendono perfetto con i piatti salati.

Nei corsi per diventare assaggiatore di miele la parte che più appassiona i corsisti riguarda quella degli abbinamenti con il cibo perché vi sono possibilità infinite oltre al classico miele e formaggio anche se è uno dei più felici (insieme ai dolci). Per dare un tocco speciale ai dolci di frutta e budini il più indicato è il millefiori, mentre quello di sulla si può usare nelle torte, spostandoci sul salato ricordiamo che il miele di acacia è perfetto con i formaggi erborinati (gorgonzola in pole position) e quello di castagno con quelli stagionati. Se volete preparare delle ottime salse per accompagnare la carne di maiale e il pollo il miele di agrumi conferisce un sapore più deciso, mentre quello di erica è indicato per i piatti di origine orientale molto speziati.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 9 Media: 4]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM