Home Dieta e Salute I semi di papavero fanno bene? Scopriamone proprietà e benefici

I semi di papavero fanno bene? Scopriamone proprietà e benefici

I semi oleosi possono aiutare a costruire un regime alimentare sano e variegato e, perché no, aiutare a perdere peso. Scopriamo insieme i semi di papavero e le loro incredibili proprietà!

Semi oleosi- foto pixabay.com

Negli ultimi anni è stata recuperata l’importanza dei semi oleosi come elementi fondamentali per l’alimentazione dell’uomo.

Le diete più salutari hanno fatto il resto, dando vita a una vera e propria corsa ai semi più salutari e conosciuti.

Tra i vari semi spiccano senza ombra di dubbio i semi di papavero provenienti dalle piante appartenenti alle Papaver delle zone mediterranee, tra cui Papaver nigrum (papavero nero), Papaver setigerum (papavero da seta), Papaver rhoeas (papavero rosso), Papaver somniferum (papavero da oppio) ed Escolzia (papavero da cui si estrae l’olio di enotera).

Ne hanno fatta di strada da quanto gli antichi romani li usavano come afrodisiaco, i celti li sfruttavano come calmante e gli arabi estraevano l’olio per scopi curativi.

Anche se c’è chi associa i semi di papavero alla droga, questi semi vengono usati in cucina per fornire una sferzata di energia e proprietà benefiche.

Semi di papavero: Proprietà e benefici

L’odore forte e aromatico nasconde un pool di principi attivi e nutrienti che influisce positivamente sul benessere generale.

A fronte di 525 Kcal ogni 100 grammi di prodotto, infatti, presentano grassi, carboidrati, proteine e fibre.

Gran parte delle proprietà dei semi di papavero è attribuibile agli acidi grassi polinsaturi (Omega 6) che possono assicurare salute e benessere se accompagnati dall’assunzione di acidi grassi Omega 3 (es. noci o pesce).

Non bisogna sottovalutare la quota elevata di vitamine del gruppo B, vitamina C e anche vitamina E e il mix di minerali (calcio, selenio, fosforo, potassio, magnesio, ferro e rame).

  • Calmante – I semi oleosi possono essere inclusi nella dieta per calmare o sedare stati ansiosi o insonnia grazie alla papaverina e alle sostanze leggermente oppiacee.
  • Anticolesterolemico – Il mix di fitosteroli, acido linoleico e acido oleico agisce contro il colesterolo cattivo ed evita complicazioni a livello cardiovascolare.
  • Antiossidante – La concentrazione elevata di vitamina C e il manganese sviluppano insieme un’azione antiossidante destinata a limitare i danni dei radicali liberi.
  • Ossa – Il calcio sostiene la salute e la funzionalità delle ossa, contenendo la comparsa di problematiche varie in età senile o condizioni particolari come la menopausa.
  • Anemie – La percentuale di ferro presente in questi semi oleosi aiuta chi soffre di anemie leggere e necessita di ossigenazione del sangue.
  • Sistema nervoso – Il complesso dei sali minerali presenti sostiene la funzionalità del sistema nervoso e migliora la concentrazione.
  • Intestino – La quantità di fibre presente è sufficiente per stimolare la motilità intestinale e il corretto funzionamento dell’intestino.

Semi di papavero in cucina

Le ricette con semi di papavero hanno conquistato la cucina nostrana con preparazioni inedite e prodotti da forno, dalla torta con semi di papavero allo strudel di mele fino alle insalate, al pane e ai biscotti.

I semi di papavero vengono utilizzare largamente nella cucina asiatica e in particolare nella preparazione del curry (semi di papavero, curcuma, pepe e cumino).

Questi semi oleosi possono essere aggiunti ai frullati detox a base di frutta e verdura in modo da ottenere una bevanda più densa e golosa.

Semi di papavero: dove trovarli

I semi di papavero possono essere acquistati nei supermercati più forniti, nelle erboristerie e nei negozi biologici, oltre che negli e-commerce.

In ogni caso non bisognerebbe guardare solo alla quantità dei semi di papavero e al prezzo in quanto l’acquisto di quantità ridotte evita il deperimento e la perdita delle loro proprietà.

Dopo aver utilizzato i semi di papavero nelle varie ricette, quindi, occorre conservarli in barattoli di vetro con chiusura ermetica e riporli in un luogo asciutto e lontano dal calore.

Controindicazioni

L’uso dei semi di papavero in una certa quantità giornaliera non riserva particolari controindicazioni, anche se il sovradosaggio potrebbe portare a reazioni allergiche in soggetti predisposti.

Che siano semi di papavero nell’insalata o semi di papavero macinati, sono sconsigliati alle donne incinte e ai bambini per via degli oppiacei, nonostante le quantità ridotte.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.