Distorsione alla caviglia

La distorsione è una patologia dell’apparato locomotore: comporta una temporanea modificazione dell’articolazione senza però provocare una perdita di contatto tra le superfici articolari, come nel caso di una lussazione.

La distorsione più comune è quella che riguarda i legamenti laterali della caviglia: i sintomi immediati sono gonfiore, arrossamento e dolore intenso soprattutto se si cerca di camminare; inoltre, si ha una sensazione di calore sulla zona interessata e dopo poco essa presenta delle chiazze violacee.

Rimedi naturali

Immergete immediatamente la caviglia in acqua fredda, e preparate un composto a base di argilla; procedete in questo modo: mescolate acqua e aceto di mele in parti uguali. In questo miscela sciogliete un pò di argilla verde ventilata (che trovate in farmacia o in erboristeria), e lasciatela riposare in frigo per almeno mezz’ora. Applicate tale composto sulla zona interessata e ricoprite con una fasciatura: questo impacco deve essere tenuto per almeno mezz’ora e l’applicazione va ripetuta almeno due volte durante la giornata.

Per un’azione decongestionante e antitraumatica ideale è un impacco con arnica: imbevete una garza in una tazza di acqua fredda con due cucchiai di arnica in tintura madre idroalcolica , fasciate la zona interessata con tale garza e ricoprite con un panno asciutto, da tenere per almeno 20 minuti. Ripetete l’applicazione almeno due volte nell’arco della giornata, per almeno 4-5 giorni.

Di fondamentale importanza in caso di distorsione è stare a riposo per non sforzare la caviglia: l’ideale sarebbe stare distesi con la gamba sollevata, al fine di facilitare la circolazione.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 15 Media: 4.7]