Digestione lenta con mostarda e speck

Accade spesso che, ci si ostini a seguire il regime alimentare delle feste, portando a tavola dolci, salumi ecc ecc. Una dieta del genere riempie l’organismo di tossine che impediscono alle cellule di rinnovarsi e, in più, causano debolezza immunitaria. Il clima freddo, stuzzica la voglia di bolliti e stracotti, accompagnati spesso dalla mostarda, ma questo contorno, è troppo ricco di glucosio che fa aumentare il livello di zuccheri nel sangue e, in più, abbinando frutti dolci e acidi, crea un mix indigesto, che scatena gastriti e frena il metabolismo.

mostarda-di-frutta

Per quanto riguarda i cibi affumicati, attenzione: producono troppi radicali liberi e aprono la strada alle intolleranze. Se proprio non puoi farne a meno accompagnali con tante verdure. Quando si esagera con gli insaccati, bere un bicchiere di acqua con il succo di un limone: elimina le scorie prodotte da un surplus di sale e proteine animali.

Altro alimento pericoloso, è la margarina che, nonostante la sua apparenza “leggera”, è zeppa di grassi idrogenati, che favoriscono la formazione del colesterolo nei vasi e aumentano il rischio di trombosi e infarto. Perciò se hai voglia di qualcosa di “grasso” e goloso, al posto della margarina o del burro sul pane, versa un filo d’olio extravergine di oliva su un crostino di pane nero e aggiungi un’acciuga: ti aiuta ad abbassare la pressione.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 7 Media: 4]