Fragola: il gustoso frutto della salute

Un aspetto goloso e un profumo irresistibile: sono queste le caratteristiche che rendono la fragola un frutto amato da grandi e piccini.

Per il botanico, la fragola non è un frutto, ma un’erba: i veri frutti sono quei piccoli granuli che si staccano dalla polpa rossa.

Ricca di fosforo, ferro, calcio, pictine, flavonoidi, acido salicilico, vitamine A, B1, B2 e C (ne contiene più del 50% delle arance), è tra i frutti del mese di maggio più ricchi di principi nutritivi.

Largamente nota per la sua azione rinfrescante, diuretica e astringente, la fragola svolge anche un’attività antireumatica, antinfiammatoria e depurativa del sangue, grazie ad un principio attivo, l’acido acetilsalicilico (lo stesso su cui si basa l’aspirina), che insieme al licopene e alla vitamina C fanno sì che un consumo costante di fragole disinfiammi le articolazioni, ripulisca il sangue e stimoli il microcircolo cutaneo.

Non solo: le fragole stimolano la diuresi, sono utili in caso di affaticamento e alleviano i gonfiori tipici dei primi caldi.

COME CONSUMARLE

L’infuso: ha un’azione depurativa del sangue. Versa in un litro d’acqua fredda 40 g di foglie fresche o essiccate tritate (reperibili in erboristeria); lascia riposare per 15 minuti, poi porta a bollore per qualche minuto e fai raffreddare. Bevine 3 tazze al giorno per un mese.

L’insalata: le fragole possono anche essere consumate in versione salata. Taglia 150 g di fragole, unisci un cetriolo, 20 g di scaglie di parmigiano e un cucchiaio di yogurt bianco; infine, spruzza con l’aceto balsamico.

L’impacco sgonfiante: se a causa dei primi caldi hai le gambe e le caviglie gonfie, a fine giornata, applica quest’impacco decongestionante. Frulla qualche fragola matura, monta a neve un albume d’uovo e mescola i due ingredienti con mezzo bicchiere di yogurt bianco fino ad ottenere una crema omogenea. Stendi sulle zone interessate, lascia agire 30 minuti, poi sciacqua.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 10 Media: 5]