Riscoprire il gusto

Ridurre al massimo lo zucchero è fondamentale per il nostro benessere. Si può cominciare non dolcificando tè e tisane, per poi passare al caffè. All’inizio, per arrotondare il gusto, si può optare per un pò di latte di riso integrale o di mandorle. Quanto a torte e biscotti state tranquilli, non vanno banditi, a patto però che siano preparati con dolcificanti adatti e gustati con moderazione. Particolarmente indicato si rivela il succo di agave per il suo basso indice glicemico. Ricavato dalla linfa di varie specie di agave, è un liquido denso di gusto gradevole. Si scioglie anche nei liquidi freddi ed è ottimo per realizzare dolci morbidi.

Altro dolcificante valido è il malto, ottenuto dalla germinazione di vari cereali (orzo prima di tutto, ma anche riso e mais). Liquido denso, marrone e appiccicoso, di gusto gradevole, il malto è molto versatile. Può servire a dolcificare i cereali per la colazione, i gelati, le torte. Come sempre, è bene dare la preferenza al biologico, perchè se realizzato con procedimenti industriali rapidi, il prodotto risulta meno naturale.

E’ invece italiana la manna, un essudato zuccherino di due specie di frassino che si sviluppano bene con il caldo del Sud. La migliore è quella detta a cannolo, che si presenta sotto forma di pezzetti irregolari e giallini. Il contenuto di fruttosio e glucosio è molto basso. Di gusto gradevole, prima dell’uso questo dolcificante va sciolto nei liquidi caldi.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 8 Media: 4]