La cottura a vapore dimezza le calorie

Dal punto di vista dietetico, il miglior metodo per preparare gli alimenti è la cottura a vapore. In particolare, carne e pesce cotti in questo modo perdono gran parte dei grassi che, per effetto del calore, si sciolgono nell’acqua sul fondo della pentola, riducendo così l’apporto calorico.

I vantaggi della cottura a vapore non finiscono qui: essa evita il contatto diretto degli alimenti (soprattutto degli ortaggi) con l’acqua, che restano gustosi e non hanno bisogno di molto condimento.

Quando si cucina però, bisogna avere l’accortezza di chiudere bene il coperchio, in modo che l’acqua continui a bollire facendo circolare il vapore, accelerando il tempo di cottura e riducendo al minimo la perdita di vitamine e minerali (l’unica eccezione è rappresentata dalla pentola a pressione, dove l’acqua di cottura raggiunge temperature più elevate).

Prezioso alleato nelle diete, è un metodo di cottura che si adatta bene a numerosi alimenti come pesce, carne, crostacei e verdure.

L’acqua che resta nella pentola può essere aromatizzata con spezie, cipolla, aglio, sedano, carote e riutilizzata come brodo.

 

 

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 9 Media: 4]