E’ buon pane? Lo dice la crosta

pane

Sia dal panettiere che al supermercato è sempre bene dare un’occhiata alla crosta del pane prima di comperarlo: deve essere omogenea e non fragile, perchè se si sbriciola troppo vuol dire che il pane è stato cotto ad una temperatura non corretta e sarà di conseguenza meno digeribile.

Per i pani di grossa pezzatura, è meglio preferire quelli con la mollica compatta e senza buchi eccessivamente grossi, che sono indicatori di una lievitazione non del tutto sufficiente e di una lavorazione non adeguata dell’impasto. Per vedere la mollica, basta optare per i pani già tagliata esposti in ceste o scaffali e dunque facilmente controllabili.

La cosa migliore sarebbe quelle di fare il pane in casa. Basta acquistare la farina integrale biologia. A volte al classico pane si preferiscono i grissini, pensando così di risparmiare sulle calorie. E’ un errore: a parità di peso questi “succedanei” contengono più grassi e meno acqua e risultano quindi meno sazianti. Forniscono più di 400 calorie l’etto (contro le 290 del pane). Meglio quindi non abusarne.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 4 Media: 4]