Di corsa e l’appetito resta al palo

correre

Come prendere due piccioni con una fava: annientare l’appetito e allenarsi. Mezz’ora di corsa o di camminata a passo svelto aiuta può aiutare a ricaricarsi di energie, a liberare la mente e a non pensare alla fame che tende a farsi sentire soprattutto quando ci si annoia. Se possibile, meglio scegliere aree verdi, lontane dallo smog e dai rumori del traffico. L’importante però è non esagerare per non rischiare di essere assaliti da una fame colossale una volta finito l’allenamento.

L’importante è trovare sempre il lato piacevole della corsa ed ecco che l’attività fisica non diventa sempre sinonimo de fatica. Infatti quale potrebbe essere il passatempo ideale per non pensare al cibo, ma sentirsi comunque appagati e soddisfatti? Quindi via a correre!E se proprio poi non si riesce a dire di no a una fetta di torta pazienza: dopo l’esercizio fisico, un pò di calorie non hanno mai fatto male a nessuno.

Per chi proprio non ha tempo o possibilità di andare a correre all’aria aperta o fare semplicemente dell’attività sportiva, si può arrivare ad un compromesso che aiuta quantomeno a distrarre dall’assalto al frigorifero: dedicarsi almeno un quarto d’ora al giorno allo sport più gettonato da tutte le fasce d’età , il videogioco. Oggi, anche con il joistick ci si può mantenere davvero in forma, grazie alla consolle con cui ci si muove per comandare il giocatore.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 12 Media: 4]