Fumo: I cerotti sono efficaci?

 

Si torna a parlare di un tema che tocca milioni e milioni di persone di tutto il mondo, ovvero tutti quelli che tentano il tutto per tutto, per smettere di fumare. Secondo uno studio effettuato dai ricercatori dell’Harvard’s Center For Global Tobacco Control e dell’Università del Massachusetts di Boston, poi pubblicato sulla rivista Tobacco Control, cerotti, gomme da masticare e spray alla nicotina non sono efficaci.

L’indagine, considerata dal New York Times la più accurata degli ultimi tempi, ha sollevato non poche polemiche negli Stati Uniti, dove il vero business è rappresentato proprio dalla vendita dei prodotti per smettere di fumare.Il New York Times ha poi sottolineato la malafede dello studio clinico “Smoking Cessation Clinical Practice Guideline” il quale determinò l’efficacia di tali prodotti, oggi sotto accusa, sostenendo che lo studio clinico aveva ricevuto alte somme di denaro dalle industrie dei farmaci di nicotina. Accuse pesanti che pesano come un macigno.

I ricercatori però, per dare fondatezza al loro accurato studio, hanno preso in esame  1.916 individui adulti, inclusi 787 che da poco avevano smesso di fumare. I volontari sono stati intervistati in tre periodi, con un intervallo di due anni ciascuno,e gli studiosi cosi facendo hanno dimostrato che un terzo dei fumatori in questo periodo avevano avuto una ricaduta, anche dopo aver fatto uso di terapie sostitutive a base di nicotina come chewing-gum, inalatore di nicotina o spray nasale.

 

 

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 13 Media: 5]