La dieta ricca di zinco

Lo zinco è un minerale molto importante per la salute e il benessere, in quanto favorisce l’assorbimento delle vitamine, aiuta l’assimilazione del fosforo e la digestione dei carboidrati perché avalla l’opera degli enzimi che lavorano nella digestione. La dieta dello zinco è un piano alimentare che promette di ritrovare energia e vigore, nonché di rendere la digestione più semplice e meno elaborata. Si tratta di un’alimentazione semplice, arricchita di cibi che naturalmente contengono questo prezioso minerale e che permette quindi di ritrovare un ottimo stato di salute alimentandosi con cibi ben scelti e selezionati. Vediamo assieme come si compone questo regime alimentare e quali benefici può apportare all’organismo.

dieta zinco

La dieta dello zinco è consigliata per chi ha problemi legati alle difese immunitarie, da effettuare in seguito ad una malattia oppure nei periodi speciali come l’inverno, quando le difese immunitarie si abbassano notevolmente e si corre il rischio di contrarre i classici malanni di stagione. Lo zinco permette, infatti, di innalzare la presenza di anticorpi, in particolare dei linfociti T-Helper, ovvero le cellule immunitarie che promuovono la distruzione degli agenti infettivi. Solitamente il consumo di cereali integrali permette di ottenere la quantità di zinco necessaria per supplire al fabbisogno giornaliero, ma non va sottovalutato il fatto che le colture moderne sono sempre più povere di sali minerali, quindi diventa importante preferire prodotti bio, rispettosi dei cicli naturali quindi più ricchi di nutrienti. Al contempo, la dieta dello zinco associa al consumo di cereali integrali degli alimenti che contengono questo minerale in quantità abbondanti e che quindi offrono la possibilità di contare su un buon apporto giornaliero di zinco in ogni stagione.

La dieta dello zinco richiede di consumare alimenti vari e di origine biologica, dando la preferenza a cibi freschi e di sicura provenienza. La parte ‘speciale’ di questa alimentazione si basa sulla richiesta di inserire degli alimenti che sono naturalmente ricchi del minerale, come il tempeh, il kamut, i fagioli azuki, le alghe nori e il radicchio.

Il kamut è un cereale antico, che contiene più zinco del frumento (4,30 mg/I00 g, contro i 3,20 del grano), vitamina E e aminoacidi che lo rendono ideale per la salute muscolare e del sistema neurologico. A colazione è quindi ideale consumare il pane di kamut accompagnato dal miele o da marmellate bio di frutta. L’alga nori e i fagioli azuki sono alimenti di origine orientale che possono essere reperiti facilmente nei negozi bio e anche nella grande distribuzione. Questi cibi depurano i reni, hanno una buona azione sul sistema digerente e soprattutto aiutano a rafforzare le difese immunitarie grazie all’alto contenuto di zinco. A pranzo e cena è quindi ideale inserire questi due cibi, per variare l’alimentazione e renderla più ricca e interessante. Anche il tempeh, un derivato della soia, si propone come un alimento ricco di zinco, che può essere scelto come secondo piatto, magari accompagnato con del radicchio, il vegetale che in assoluto contiene più zinco e acido salicilico, ideale per rafforzare il sistema immunitario e l’organismo intero dagli attacchi batterici e dalle infezioni.

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 10 Media: 3.7]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM