Home Diete Reflusso gastrico: la dieta giusta per te!

Reflusso gastrico: la dieta giusta per te!

Il reflusso gastrico è un evento fisiologico normale. Accade dopo i pasti. Alcune volte può sfociare nella malattia conosciuta come reflusso gastro-esofageo. Purtroppo è difficile distinguere il semplice reflusso gastrico e la malattia. Quando però i sintomi diventano evidenti, ecco che sarà necessario l’intervento medico.

perdere peso

Tra i sintomi tipici del reflusso gastroesofageo troviamo il rigurgito acido, bruciore dello sterno, tosse cronica, dolore al torace, mal di gola, asma non allergica. Spesso compaiono durante la notte, interrompendo così il normale riposo e peggiorando sensibilmente la qualità della vita.

Prima di vedere qual è la dieta adatta in caso di reflusso gastrico, approfondiamo il problema per quanto possibile.

Cos’è il reflusso gastroesofageo

È la risalita anomala nell’esofago dei succhi gastrici. Quando mangiamo il cibo passa per l’esofago e raggiunge lo stomaco. L’ambiente molto acido permette di digerire il cibo e lo fa assorbire all’intestino. Quando una persona soffre di reflusso gastroesofageo, cibi e succhi gastrici tornano dallo stomaco all’esofago.

Quest’ultimo, sprovvisto dei normali sistemi di protezione contro l’acidità, si irrita e porta a un senso di bruciore durante la deglutizione, conati di vomito. Avere questo reflusso gastroesofageo è abbastanza comune, però deve essere una condizione passeggera. Quando si cronicizza si parla di vera e propria patologia e richiede l’intervento medico.

Le cause del reflusso gastroesofageo possono essere diverse. Il fumo, l’alcol, l’obesità, il diabete mellito, la gravidanza, l’ernia iatale… una buona dieta e un corretto stile di vita possono aiutare nella risoluzione del problema, anche se spesso non sono sufficienti in quanto l’uso dei farmaci prescritti non può essere evitato.

Il reflusso gastrico, inteso come patologia e non come problema occasionale, colpisce circa 4.5 persone ogni 100.000, soprattutto una volta superati i 40 anni. Da non confondere comunque con la più semplice gastrite, cioè l’acidità di stomaco che alcune volte può dar sintomi come quelli sopra visti.

Reflusso gastrico e dieta, i cibi da evitare

Alcune modifiche al vostro regime alimentare sono essenziali. Dovete come prima cosa iniziare a evitare alcuni cibi e seguire uno stile di vita corretto.

Tra i cibi no troviamo il tè, in quanto la teina è irritante. Il tè in bottiglia per l’alto contenuto di zuccheri, salumi, insaccati, cioccolato, agrumi, cipolle, succhi di frutta, fritture, ma anche le bevande a base di menta e gli agrumi, le spezie e tutti i cibi piccanti. Anche il pomodoro è fortemente sconsigliato in quanto può appunto irritare le pareti dello stomaco e dell’esofago ulteriormente.

È importante poi smettere di bere alcol e caffè. Durante ogni pasto è importante masticare a lungo, evitando pasti abbondanti. Assolutamente sconsigliato il digiuno in quanto aumenta l’acidità. Dopo il pasto evitare di sdraiarsi perché la situazione peggiore. La cosa migliore è fare una passeggiata così da favorire la digestione del cibo.

Reflusso gastrico: dieta e cibi adatti

Deve essere privilegiata la dieta mediterranea. Chi è in sovrappeso deve seguire una dieta dimagrante così da perdere peso e ridurre i chili di troppo che peggiorano la situazione. Alimenti molto consigliati in caso di reflusso gastrico sono i cereali integrali, facili da digerire ma soprattutto, vanno a innescare una secrezione più lenta dell’acido gastrico. Si a pasta, fette biscottate e pane integrale. Vanno bene anche le proteine magre come quelle del latte, la carne bianca, il pesce e i legumi. Si a frutta e verdura, in particolar modo i broccoli, le mele, le pere, le zucchine, la zucca, le carote, il melone e l’anguria.

Rimedi naturali reflusso gastrico

Chi soffre di reflusso gastrico può assumere liquirizia, in quanto protegge la mucosa e sfiamma, facilitando in oltre la digestione. Anche lo zenzero è un prezioso alleato perché stimola la digestione. E’ importante però non abusarne altrimenti può peggiorare la situazione. Anche la belladonna e il tiglio con i loro effetti antispastici sono perfetti.

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 12 Media: 4,4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.