Zucchero grezzo: Buono e con poche calorie!

Uno dei punti cruciali della nostra dieta è proprio il consumo di zucchero. Inutile dire che lo zucchero bianco raffinato fa male al nostro organismo a lungo andare, ma andiamo nel dettaglio e cerchiamo di capire il perché.

Scopriamo come inserire lo zucchero nella dieta scegliendo lo zucchero grezzo anziché lo zucchero bianco e raffinato.

Zucchero bianco raffinato: Perché fa male?

Lo zucchero grezzo  rispetto a quello bianco,  possiede meno calorie, e già questo basta, inoltre non alza il livello di glicemia ma soprattutto per il sapore intenso se ne consuma di meno.

Lo zucchero bianco a lungo andare indebolisce il nostro organismo, perché vengono meno le riserve di vitamine e minerali, provocando un aumento di glicemia. Appena lo zucchero bianco entra in circolo, stimola l’insulina e questo a lungo andare indebolisce il pancreas ed è qui che il nostro corpo comincia ad utilizzare le scorte di vitamine e minerali, con tutti i rischi del caso.

Poi è bene sottolineare che lo zucchero bianco si trova dappertutto, quindi è bene evitare, laddove possibile, un consumo così esagerato di zucchero bianco, optando per quello grezzo naturale.

Zucchero grezzo: Quale scegliere?

Dopo aver chiarito il concetto del perché lo zucchero bianco a lungo andare fa male al nostro organismo, c’è da chiarire anche quale tipo di zucchero grezzo scegliere e soprattutto da non confondere con quello di canna. Anzitutto è bene sottolineare che lo zucchero di canna che troviamo al bar o nei supermercati non è totalmente integrale ma integrato con caramello e melassa e in termini di valori nutrizionali si avvicina di più a quello raffinato.

Attenti quindi allo zucchero di canna da non confondere con quello grezzo naturale. In natura esistono 4 tipi che sono adatti alla nostra linea, e sono:

  •  Panela
  • Demerara
  • Dulcita
  • Mascobado

Il panela per il suo contenuto eccellente sopratutto di selenio, agevola l’aumento della massa corporea magra. Il dulcita invece  rafforza il sistema circolatorio. Il mascobado è abbastanza  diuretico, e infine il demerara è la qualità ideale per dolcificare il caffè e poi non fa ingrassare.

 Leggi anche

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 13 Media: 4]