Riduci la fame con le proteine giuste

Per accelerare il metabolismo e perdere peso è fondamentale scegliere i cibi proteici che non intossicano il fegato e i reni, combinandoli adeguatamente con carboidrati, grassi e vitamine: solo in questo modo, la fame si riduce e i tessuti si rassodano.

Fame- foto pixabay.com

Le proteine sono costituite da aminoacidi, alcuni dei quali sono denominati “essenziali”, perché l’organismo non è in grado di produrli, ma devono essere necessariamente introdotti con la dieta.

Per capire la loro importanza nel nostro organismo, ecco le principali funzioni svolte:

  • strutturale: costituiscono la forma e la struttura dei tessuti;
  • ormonale: numerosi ormoni sono di natura proteica (come l’insulina e il glucagone);
  • di trasporto: molte sostanze possono essere trasportate nel plasma solo grazie a proteine di trasporto specifiche;
  • di contrattilità: la contrazione dei muscoli è possibile sono grazie all’introduzione di due proteine, l’actina e la miosina;
  • di difesa: gli anticorpi sono costituti da immunoglobuline (proteine prodotte dalle cellule immunitarie);
  • enzimatica: alcuni enzimi digestivi sono costituiti da proteine (come l’amilasi);
  • di coagulazione: la coagulazione del sangue, in caso di rottura di un vaso sanguigno, è formato dalla fibrina (una proteina).

Il fabbisogno di proteine di un soggetto adulto è calcolato in 0,8-1 g per chilo di peso corporeo; valore che aumenta a 2 g per chilo in caso di attività sportiva intensa.

La dieta

Nella dieta, non bisogna badare solo alle calorie totali, ma anche ad introdurre le proteine giuste, quelle che fanno dimagrire ma che nello stesso tempo rassodano, evitando i tipici cedimenti dei tessuti che si manifestano in chi segue una dieta poco equilibrata.

Ad esempio, le diete vegetariane rigide talvolta prevedono una scarsa quantità di proteine e di nutrienti, o le diete iperproteiche, sebbene fanno dimagrire, rischiano però di rallentare il metabolismo e di affaticare il fegato e i reni.

Bisogna, quindi, introdurre le proteine in modo bilanciato, distribuendole correttamente nei vari pasti giornalieri: ciò disintossica e riattiva l’attività intestinale (principale responsabile dei gonfiori), nutre le cellule e i tessuti e, se assunte in abbinamento a centrifugati e tisane, stimola la diuresi ed evita i ristagni.

Per dimagrire, punta sulle proteine vegetali, perché ricche di fibre, vitamine e sali minerali; tuttavia, affinché svolgano al meglio la loro azione rassodante, è bene variarne le fonti (animali e vegetali): in questo modo, l’organismo non si abitua ad una proteine e il metabolismo non rallenta.

A tal fine, ricorda che, l’abbinamento tra proteine animali e vegetali, migliora l’assimilazione delle vitamine, dei minerali e delle fibre che sgonfiano e rassodano.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 6 Media: 4]