7 cibi bruciagrassi e antifame

Lo sapevate che la dieta mediterranea include alimenti capaci di aiutare il metabolismo a bruciare ai grassi? Stiamo parlando di quei alimenti che vi aiuteranno ad aumentare la sensazione di sazietà, evitando di cadere nella tentazione di mangiare alimenti troppo calorici.

Verdure – foto pixabay.com

Ecco 7 alimenti che svolgono un’azione bruciagrassi e antifame da portare in tavola:

  1. Insalata: ricca di fibre, apporta solo 14 kcal per etto; mangiata prima di ogni pasto placa la fame e svolge una blanda azione lassativa. Può essere consumata tutti i giorni.
  2. Pollo: questa carne è povera di grassi, sodio e colesterolo; grazie all’acido linoleico favorisce la riduzione della massa grassa e l’aumento di quella magra. Può essere consumata 3-4 volte alla settimana.
  3. Zucca: placa la fame nervosa, svolge un’azione diuretica e lassativa; è ricca di betacarotene, sali minerali e vitamine B, C ed E.
  4. Soia: spesso poco utilizzata in cucina, è tra gli alimenti maggiormente ricchi di isoflavoni e fitoestrogeni, utili soprattutto nelle donne in menopausa per attenuare l’aumento del peso corporeo dovuto alle variazioni ormonali che caratterizzano questo periodo.
  5. Cipolla: favorisce la diuresi e mantiene costanti i livelli di zucchero nel sangue; ne basta qualche fetta tutti i giorni.
  6. Orzo: è ricco di proteine, aminoacidi, ferro, calcio, potassio, magnesio e vitamina B; svolge un’azione diuretica e placa la fame nervosa. Deve essere consumato come alternativa a pasta e riso2-3 volte alla settimana.
  7. : 0 calorie, stimola il metabolismo e contrasta l’invecchiamento; il tè è ricco di sali minerali, vitamina B, tannini astringenti, teina e caffeina bruciagrassi.

Qualche consiglio in più …

Ovviamente tra i principali cibi brucia grassi non potevano di certo mancare la verdura con le sue fibre, pere e mele. Non dimentichiamo:

Peperoncino. Contiene una sostanza insapore, la capsaicina, che sembra in grado di frenare l’appetito e accelerare il metabolismo, ma solo per poco. Questo non ha un grande effetto sul peso, ma aggiungendo questa spezia alle pietanze si tenderà a mangiare di meno proprio perché è molto piccante. Occhio, però, a non eccedere perché un uso smodato cancella il sapore dei cibi.

Pompelmo. È un frutto che viene sempre inserito nelle diete non tanto per le sue proprietà brucia grassi ma per il basso contenuto di calorie (26 ogni 100 g), pochi zuccheri, e ha molte fibre che impiegano più tempo per essere digerite.

Cocomero. È tra gli alimenti che contengono grandi quantità di acqua e danno un senso di maggiore sazietà. Il cocomero ha solo 16 calorie per 100 g, è privo di grassi e ha pochi zuccheri: il sapore dolce, infatti, non è dato dagli zuccheri, ma

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 13 Media: 3.5]