Il finocchio fa bene? Proprietà, benefici, calorie e dieta del finocchio

Il finocchio è l’ortaggio perfetto per chi è a dieta o comunque tiene sott’occhio la bilancia; infatti ha molte virtù che la rendono davvero utile ed efficace. Scopriamone di più!

C’è da dire che il finocchio (in inglese fennel) è conosciuto fin da tempi molto antichi per le sue proprietà benefiche, usato fin dall’allora come oggi sia in cucina come ortaggio sia come rimedio per molti disturbi.

Arriva sulle nostre tavole in mille modi diversi: finocchi al forno, finocchi gratinati, finocchi in padella, insalata di finocchi e così via. Anche la tisana al finocchio è molto apprezzata.

Si tratta di ortaggi ricchi di acqua ,fibre e minerali; sono diuretici e depurativi; hanno effetto disintossicante e soprattutto aiutano la digestione. I finocchi contribuiscono anche a riequilibrare molte funzioni dell’organismo femminile come il ciclo mestruale e l’allattamento.

Ci sono molte varietà di finocchio, ad esempio c’è il finocchio selvatico di cui si usano germogli, foglie, fiori e frutti che comunemente chiamiamo semi di finocchio; c’è poi il finocchio coltivato alla cui base si forma il grumolo bianco che viene consumato come ortaggio sia cotto che crudo.

Insomma fa davvero bene mangiare il finocchio, ma la modalità con cui si introduce questo ortaggio nella dieta può fare la differenza.

Le proprietà del finocchio

Il finocchio contiene molte sostanze al suo interno, le quali possono aiutare l’organismo a vivere meglio. Vediamo velocemente cosa possiamo trovare in questo tipo di verdura:

  • Acqua
  • Proteine
  • Fibre
  • Vitamine (A, B, C)
  • Sali minerali (calcio, fosforo, potassio, ferro, sodio, zinco, magnesio, selenio, manganese)

Queste sopra menzionate sono tutte sostanze che aiutano il corpo e la mente a lavorare al meglio della loro efficienza, senza parlare del fatto che possono evitare innumerevoli problemi a livello di salute.

  • Ossa e denti più sani e resistenti – La percentuale di minerali è sufficiente per rinforzare le ossa e i denti e renderli più resistenti.
  • Aumento delle proprie difese immunitarie – L’unione di vitamine e sali minerali potenzia le difese immunitarie.
  • Benefici per il sistema nervoso – Il fitocomplesso di questo ortaggio ha effetti benefici sul sistema nervoso, sia nella fase di sviluppo che nella fase matura della vita.
  • Combattere l’invecchiamento cellulare – Il mix di vitamine (vitamina A, vitamine del gruppo B e vitamina C) mantiene l’elasticità della pelle e combatte i danni ossidativi dei radicali liberi.
  • Miglioramento della circolazione sanguigna – Non bisogna dimenticare che la quota di potassio regolarizza la pressione sanguigna.
  • Effetto diuretico e depuratorio – Da un lato la percentuale di acqua contenuta “scaccia” via i liquidi in eccesso mentre dall’altro lato gli enzimi contenuti vengono coinvolti nella depurazione del fegato.
  • Miglioramento del transito intestinale – Le fibre contenute nel finocchio (fibre insolubili) raggiungono l’intestino e lo aiutano funzionare al meglio, rallentano l’assorbimento dei grassi e donando un gran senso di sazietà.

Naturalmente inutile menzionare che deve essere consultato il proprio medico in caso fossero presenti delle patologie renali e si desidera cominciare la dieta in questione.

Dieta del finocchio: ricette e menu

La conta delle calorie dei finocchi (solo 31 calorie a fronte di 100 grammi)e le proprietà di questi ortaggi permettono di costruire la dieta del finocchio, una specie di dieta per la pancia che favorisce la perdita di circa due chili in due settimane, quelli dovuti all’accumulo di liquidi nei tessuti che non vanno via a causa di un’alimentazione ricca di sale e zuccheri e povera di frutta e verdura.

Chiaramente un programma alimentare che si basa sul consumo preponderante del finocchio, così come tutte le diete che pongono sotto i riflettori un determinato alimento, andrebbe seguito solo per un paio di settimane allo scopo di evitare carenze nutrizionali e problemi di salute.

Lunedì

  • Pranzo: Gnocchi di patate (150 g), pomodo e basilico come condimento. A seguire della bresaola (60g) con finocchio ed rucola.
  • Cena: Hamburger (120 g), assieme al limone, olio pepe e sale. Accompagnare con patate lesse e una passata di finocchio. Terminare con un po’ di macedonia (100 g) è possibile scegliere tra ananas, fragole e kiwi.

Martedì

  • Pranzo: Spaghetti (50 g) conditi con le vongole (100 g pulite). Concludere con contorno di verdure dove è presente anche del finocchio a vapore (200 g).
  • Cena: Riso allo zafferano (35 g), in seguito insalata di polpo. Il tutto condito con prezzemolo, limone, olio, peperoncino e sale. Terminare la cena con una pera.

Mercoledì

  • Pranzo: Pasta (50 g) condita con finocchi, assieme a del taleggio (30 g). Pollo (100 g) in umido e un frutto, possibilmente un kiwi.
  • Cena: Minestrone di verdure, non occorrono i legumi. Carne alla pizzaiola (120 g), unire dell’insalata di finocchi.

Giovedì

  • Pranzo: Pasta al pomodoro (50 g), seguito da finocchi alcune scaglie di grana (40 g) e funghi champignon. Terminare con un’arancia.
  • Cena: Passato di verdure (100 g) con patate e carote, frittata (solamente 1 uovo) e finocchi con pomodorini.

Venerdì

  • Pranzo: Riso e zucchine (50 gr), come contorno broccoli lessi e finocchi crudi. Terminare con dei mirtilli, basta una coppetta.
  • Cena: Passato di verdure (30 g) piselli e finocchi, seguito da una spigola al cartoccio, pomodorini e cipolla. Accostare anche una insalatina.

Sabato

  • Pranzo: Crema di cavolfiore unita con le patate (100 g), pollo cotto alla piastra (petto 100 gr) e finocchi e verdure miste.
  • Cena: Pasta al radicchio (50 g), subito dopo finocchi e margarina cotti in padella. Terminare con una piccola coppa di fragole.

Domenica

  • Pranzo: Lasagne assieme al manzo tritato, pomodorini, sottiletta e finocchi. Un frutto a scelta.
  • Cena: Consommé di asparagi, seguito da finocchi al forno gratinati. Unire anche del grana (20 g). Terminare con della ricotta cucinata in forno (150 g).

Per quanto riguarda le colazioni e gli spuntini ecco che modelli seguire:

  • Colazione: caffè d’orzo, oppure tè senza zucchero, miele e due fette biscottate.
  • Merenda: Yogurt magro (anche con frutta), oppure una tisana di finocchio.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 32 Media: 3.2]