5 consigli per eliminare il grasso ostinato

Chi desidera perdere peso, sa bene che i primi chili vanno via facilmente. Il compito più difficile, infatti, sta nell’eliminare il grasso adiposo.

Per aiutarti a raggiungere questo obiettivo, ecco 5 consigli per bruciare più facilmente i grassi.

1. Non eliminare improvvisamente troppe calorie: è un comportamento molto diffuso, che viene “quasi naturale”. Se voglio dimagrire devo ridurre l’apporto calorico; ciò è corretto, se si fa nel modo adeguato.

Evita le riduzioni drastiche delle calorie, in quanto il metabolismo basale (cioè la quantità di energia necessaria per le funzioni biologiche, come il respiro o il battito cardiaco) si abbassa e rende più lenta e difficile la perdita di peso. Al contrario, con una graduale riduzione dell’apporto calorico, l’organismo per ricavare l’energia che gli serve, brucia i grassi in eccesso.

2. Ci deve essere un equilibrato apporto dei macro-nutrienti. In una dieta sana, il 55-65% delle calorie giornaliere dove provenire dai carboidrati, il 15-20% dai grassi e il rimanente 15-20% dalle proteine.

Quest’ultime, in particolare, presenti in pesce, carne, formaggi magri, legumi, latte e yogurt sono sostanze costituite da aminoacidi, che il corpo utilizza per costruire i muscoli. Inoltre, il processo di assimilazione degli aminoacidi richiede più energia di quello per scindere carboidrati o grassi. Ciò significa che l’organismo brucia di più.

Ma ricorda che gli eccessi sono sempre sconsigliati: un’alimentazione troppo ricca di proteine può provocare scompensi e affaticare l’organismo.

3. Fare sport: non è necessario essere degli atleti professionisti, ma basta fare movimento almeno per 30 minuti al giorno, al fine di stimolare i muscoli. L’attività fisica ha un duplice vantaggio: da un lato, fa bruciare calorie, dall’altro, aumenta la massa muscolare (cosiddetta “massa magra”) a scapito di quella grassa, cioè del tessuto adiposo.

4. Non saltare la colazione. E’ il primo pasto della giornata e serve per dare il giusto sprint e la giusta energia. Comportamento tipico di chi non consuma la colazione è quello di “mangiucchiare” tutta la mattina, per poi saltare il pranzo e abbuffarsi a cena: un comportamento che, inevitabilmente, fa accumulare calorie e grasso.

5. Dormire: il corpo stanco, rallenta tutte le sue funzioni, compreso il metabolismo. Dormire bene, dunque, contrasta il sovrappeso. Per favorire il riposo notturno, si consiglia di consumare una cena leggera e almeno 2-3 ore prima di andare a letto. In questo modo si evita di addormentarsi appesantiti, con la digestione ancora in corso.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 6 Media: 5]