Ananas: frutto prezioso nelle diete ipocaloriche

L’ananas è un frutto dal colore intenso e dal profumo inconfondibile; le sue virtù la rendono preziosa nelle diete ipocaloriche.

Ananas- foto pixabay.com

Essa, infatti, per l’86% è costituita da acqua che svolge un’azione diuretica e depurativa; per il 10% è costituita da zuccheri che hanno effetti benefici per l’organismo; per il restante 4% è composta da vitamine (A, B e C) e acidi organici che svolgono un’azione diuretica, rinfrescante e brucia grassi.

L’ananas è un frutto privo di grassi ed è un alimento alcalinizzante, cioè riduce il livello di acido del PH, causato spesso da una dieta scorretta, portando così a livelli ottimali l’equilibrio acido-basico.

Questo frutto contiene anche un prezioso enzima, la bromelina, che facilita la digestione delle proteine, ha virtù antinfiammatorie e migliora la circolazione.

Ottima per combattere gli inestetismi della cellulite, l’ananas va mangiata fresca (mai in scatola!) e al momento del consumo deve essere matura. Il miglior metodo per verificare la giusta maturazione, oltre al colore che non deve presentare striature verdi, è annusarla: se profuma del suo aroma tipico è perfetta.

Nel caso in cui non fosse giunta a completa maturazione è consigliabile lasciarla alcuni giorni a temperatura ambiente; una volta aperta si può conservare in frigo per 4-5 giorni.

Sebbene spesso viene consigliato di consumare la frutta lontano dai pasti per non favorire il gonfiore e rallentare la digestione, l’ananas, grazie alle sue proprietà digestive, può essere mangiata a metà o dopo un pasto abbondante.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 2 Media: 5]