Dimagrire in autunno: ecco i frutti che aiutano la dieta

Per dimagrire è necessario annoverare nella dieta di ogni giorno almeno tre porzioni di frutta e di verdura. Le linee guida parlano di cinque porzioni, ma può essere difficile rispettare questo consiglio, soprattutto per chi lavora fuori casa e ha orari molto particolari da seguire nel corso della giornata. La frutta e la verdura non devono però mancare nella dieta quotidiana, perché aiutano a dimagrire e a mantenere il peso forma, migliorando le funzioni vitali degli organi interni e il tono della pelle e dei capelli. Una recente ricerca effettuata dall’università di Harvard ha sottolineato questo fatto e ha indicato quali sono le verdure e la frutta più utili ai fini del dimagrimento.

frutta-660x320

Si è trattato di una ricerca lunghissima, che si è sviluppata nel corso di 24 anni. I ricercatori hanno monitorato ben 130mila persone, osservando le loro abitudini quotidiane a tavola e nel tempo libero e considerando anche dei fattori esterni come ad esempio il vizio del fumo. Dopo tanti anni, gli studiosi hanno concluso la ricerca indicando una lista di vegetali che aiutano a dimagrire e una lista di frutta e verdura che invece non si propone utile a tal fine. Si tratta di una ricerca importante, che per certi versi avalla le nozioni già conosciute, ma che apre scenari nuovi alla preferenza di alcuni vegetali piuttosto che altri, soprattutto se si ricerca un dimagrimento veloce e naturale.

Sul podio dei vegetali che fanno più bene alla linea e che fanno dimagrire sale innanzitutto il cavolfiore, soprattutto nella versione bollita, un cibo che permette di fare un vero e proprio pasto completo in quanto è nutriente ma molto magro. I mirtilli e le prugne conquistano invece la vetta nella classifica della frutta, perché sono ricchi di acqua, sazianti, ma poco calorici e benefici per l’organismo. Salve anche le patate, che si sono proposte al terzo posto. Trattandosi di verdure altamente ricche di carboidrati, le patate sono state considerate positive dal punto di vista nutrizionale, ma poco leggere nel loro complesso. All’ultimo posto della classifica si sono piazzati il mais e i piselli, rei di essere molto calorici sebbene salutari.

La lista prosegue con le mele, le pere, la fragola e l’uva, tutti frutti ricchi di acqua e di polifenoli, sostanze che aiutano ad accelerare il metabolismo e che quindi si rivelano importanti per chi sta seguendo una dieta dimagrante. Al contrario, il sedano, le cipolle e anche le pesche non sono considerati light, perché apportano un buon numero di calorie e richiedono un certo sforzo in fase digestiva. Il segreto risiede quindi nel preferire certi vegetali, ma anche nell’integrare la dieta con un bacino di frutta e verdura varia, per permettere al metabolismo di ricevere tante sostanze nutritive diverse strizzando l’occhio alla linea.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 14 Media: 3.8]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM